Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Montepaschi, ultimatum Bce «Stop al contratto Nomura» E la banca rischia un miliardo

Su Mps, oggi in assemblea su bilancio, consiglio e aumento di capitale da 3 miliardi, grava ancora la mina del derivato Alexandria. Ed è una mina che potrebbe scoppiare il prossimo 26 luglio e, nel peggiore degli scenari, provocare alla banca una perdita lorda di circa un miliardo. Alexandria è la ristrutturazione di un vecchio derivato di Mps in perdita con una complessa operazione su 3,5 miliardi di Btp al 2034, che di fatto si è tradotta nella vendita alla banca giapponese Nomura da parte di Mps di un credit default swap (cds) sull’Italia. L’istituto guidato da Fabrizio Viola ha comunicato venerdì di avere una «grande esposizione» su Nomura pari al 34,6% del patrimonio di vigilanza consolidato, su cui è in corso «di valutazione ogni possibile iniziativa utile a ricondurre il valore entro i limiti della normativa prudenziale». Mps deve farlo perché nella «Decision» del 10 febbraio sull’ok al piano per colmare entro luglio i 2,1 miliardi di deficit patrimoniale, la Bce ha imposto di chiudere Alexandria anche in assenza di un accordo con Nomura «a meno che non intervenga un provato impedimento legale nel futuro in conseguenza del procedimento civile o dell’inchiesta penale in corso».
La chiusura dell’inchiesta a Milano per falso in bilancio e aggiotaggio con indagati Nomura e il manager autore dell’operazione, Raffaele Ricci — che avrebbe girato circa 700 mila euro del suo bonus all’ex capo dell’area finanza di Mps, Gianluca Baldassarri — potrebbe ora consentire a Mps di non chiudere il derivato. Altrimenti, senza accordo, la chiusura agli attuali valori di mercato potrebbe provocare circa 1 miliardo di perdite, al lordo dell’effetto fiscale. La stima è in una lettera inviata da Mps ai pm di Milano in febbraio. Intanto si registrano i primi contatti informali per una transazione: la condizione di Mps a Nomura è la chiusura del cds senza perdite patrimoniali. La partita è in corso: per domani è previsto un corposo scambio di documenti.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non deve essere stato facile occupare la poltrona più alta della Bce nell’anno della peggiore pes...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Prelios Innovations e Ibl Banca (società attiva nel settore dei finanziamenti tramite cessione del ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La pandemia ha spinto le famiglie italiane a risparmiare di più. E questo perchè il lockdown e le ...

Oggi sulla stampa