Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

«Montepaschi, lo Stato fuori nel 2021»

l governo rispetterà il termine del 2021 per uscire dall’azionariato del Monte dei Paschi di Siena. Lo ha annunciato ieri il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, in un’intervista a Bloomberg Tv. «Naturalmente rispetteremo la deadline» di fine 2021 prevista dagli accordi presi nel 2017 con la Commissione europea per la fine della «ricapitalizzazione precauzionale» grazie alla quale lo Stato è potuta entrare fino al 68% nel capitale dell’istituto senese ora guidato da Guido Bastianini con un investimento da complessivi 6,9 miliardi di euro. Oggi Mps in Borsa capitalizza 1,73 miliardi; la quota in mano al Tesoro vale 1,2 miliardi, con una perdita potenziale enorme.

Gli accordi con la Ue prevedono comunque l’uscita del Tesoro dal capitale entro la fine dell’anno prossimo e per questo Via XX Settembre deve comunicare alla Direzione Concorrenza (Dg Comp) del commissario Ue Margrethe Vestager le possibili vie d’uscita. «Il primo passo del processo è stato fatto con l’operazione di de-risking (cioè la scissione di un ramo d’azienda con 8 miliardi di crediti deteriorati, ndr) realizzata con Amco, accordo sostenuto dalla Commissione Ue. È un passo molto importante del processo che sarà completato con l’uscita». Secondo Gualtieri, quella di Rocca Salimbeni «sarà una storia di successo» di una crisi bancaria: «avremo una banca rimessa in piedi» e in grado di ritornare (ai privati, ndr) probabilmente in un’operazione di consolidamento».

Ubi è sempre stata considerata tra le banche più indicate ma si trova sotto ops di Intesa Sanpaolo e quindi potrebbe essere fagocitata. Resta Banco Bpm: i rumor su una fusione si sono riaccesi di recente. «Non posso commentare», ha glissato Gualtieri, «stiamo lavorando sul de-risking» — che si concluderà a dicembre, secondo le attese — «e sul completamento delle operazioni e ci sarà la finalizzazione dell’uscita. Il management farà il suo lavoro e il Governo lo sosterrà ma non posso dire di più».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È cruciale evitare di ritirare le politiche di sostegno prematuramente, sia sul fronte monetario ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo aver fatto un po’ melina nella propria metà campo, il patron del gruppo Acs, nonché preside...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una forte ripresa dell’economia tra giugno e luglio. È su questo che scommette il governo: uscire...

Oggi sulla stampa