Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mondadori fra libri e gusto

di Carlo Arcari  

Una libreria in cui le commesse indossano il grembiule da cuoca, dove sugli scaffali i libri si alternano all'ultimo modello di robot da cucina o a uno sfavillante set di cavatappi in acciaio dal design raffinato. Un negozio particolare dove tra un libro sul sushi e uno sulla pasticceria napoletana si può partecipare, entrando in uno spazio cucina a vista, appositamente attrezzata, a uno dei due corsi quotidiani della «Academy» nata dall'esperienza di periodici quali Sale&Pepe, Cucina Moderna e Cucina no problem.

Tutto questo è Cook&Books, il nuovo format di libreria dedicata all'arte culinaria e ai suoi appassionati inaugurata da Mondadori al terzo piano del Multicenter di Piazza Duomo a Milano.

L'originale shop in store ricavato all'interno del più grande Multicenter Mondadori rappresenta un modello che se incontrerà il favore del pubblico (ma l'editore di Segrate è confortato in questo dalle ricerche di mercato) potrà venire replicato negli altri 10 Multicenter italiani o anche in qualche importante libreria Mondadori che offre spazi adeguati.

«Cook&Books è il risultato della importante sinergia creata da due aree aziendali, quella retailer e quella editoriale che hanno collaborato e partecipano alla buona riuscita del progetto che è unico nel suo genere e totalmente innovativo», afferma Renato Rodenghi, a.d. di Mondadori Retailer. «L'intero terzo piano del nostro store milanese è stato allestito alternando libri a oggetti di cucina per facilitare il cliente nella scelta degli accessori da acquistare mentre scopre la cucina naturale, l'arte della conservazione del cibo, i trucchi dei grandi cuochi, gli abbinamenti con vini e bevande. Impegnativo e molto interessante poi è lo spazio scuola perfettamente attrezzato dove ogni giorno si terranno lezioni, a pranzo e a cena, della durata di due ore per una ventina massimo di partecipanti».

L'esposizione dei libri sugli scaffali è organizzata per temi e ospita testi italiani e stranieri tra cui guide gourmet e atlanti enogastronomici. Tra i libri si aprono spazi monomarca gestiti dagli sponsor (tra cui Alessi, Kenwood, Tescoma, Fissler) con prodotti di design e accessori per la preparazione dei cibi, utensili tradizionali e nuove tecnologie per cucinare.

«Abbiamo concretizzato un sogno inseguito da anni: gestire una scuola di cucina mettendo in contatto esperti, cuochi e pubblico», dice Laura Maragliano, direttore dei tre periodici Mondadori dedicati al gusto per la buona tavola. «Con questa iniziativa ci rivolgiamo a tre target diversi, quelli delle nostre riviste che complessivamente raggiungono oltre 600 mila lettori. La cucina in cui si terranno i corsi della Cook&Books Academy è un ambiente confortevole, innovativo e funzionale che consente agli aspiranti cuochi di vivere un'esperienza nel mondo del gusto in un contesto creativo. Per comunicare la scuola è partita una campagna interna sulle testate del gruppo Mondadori ed è stato aperto il sito www.corso-di-cucina.it».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il progetto di fusione tra Fiat-Chrysler (Fca) e Peugeot-Citroën (Psa) si appresta a superare uno d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Davanti alle piazze infiammate dal rancore e dalla paura, davanti al Paese che non ha capito la ragi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Erogazioni in crescita l’anno prossimo per Compagnia di San Paolo, nonostante lo stop alla distrib...

Oggi sulla stampa