Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ministero dell’istruzione extra-large per il Pnrr

Un ministero dell’istruzione extra large per attuare le riforme e spendere i fondi relativi al Pnrr. Più dirigenti, ma anche funzionari, e una dotazione di 800mila euro per pagare di più chi lavora negli uffici di diretta collaborazione. A prevederlo un pacchetto di norme che, secondo quanto risulta a ItaliaOggi, è stato predisposto dal dicastero guidato da Patrizio Bianchi in vista del varo del decreto legge Semplificazioni collegato al Piano nazionale di ripresa e di resilienza e inviato a Palazzo Chigi. Dopo anni di tagli lineari ai ministeri, viale Trastevere propone di mettere a bilancio 5 posti in più da direttore generale, non solo per l’amministrazione centrale ma anche regionale, 65 posti da funzionari di area III, tutti stabili in organico, e altri 250 funzionari da assumere a tempo determinato, dal 2021 al 2026. Le procedure saranno svolte in modo semplificato, attraverso un esame orale. Il dicastero ha spiegato, nella relazione tecnica, che le nuove immissioni in ruolo sono indispensabili per assicurare al ministero le professionalità necessarie ad attuare il Pnrr. Un impegno aggiuntivo per l’amministrazione che è indicato come giustificazione anche per lo stanziamento di 800 mila euro per meglio retribuire gli uffici di diretta collaborazione a supporto dell’attività di indirizzo politico del ministro Bianchi.

Il ministero dovrà elaborare le linee guida per la progettazione, l’affidamento e l’esecuzione dei lavori connessi all’utilizzo dei fondi del Pnrr, che vanno dall’edilizia alla digitalizzazione. Si prevede che in caso di inerzia nell’espletamento dei lavori, il ministero, previa diffida ad adempiere entro 30 giorni, si possa sostituire all’ente locale competente. Nell’ambito delle norme di semplificazione proposte, si prevede che le scuole possano acquistare dispositivi connessi al Pnrr anche senza ricorrere al Mepa, il mercato elettronico per la pubblica amministrazione, e i presidi affidare gli interventi senza delibera del consiglio di istituti.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Colpo di scena sui contenziosi del Montepaschi. La banca senese, con delibera unanime del cda presa...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un percorso virtuoso richiesto alle aziende per limitare gli impatti sociali e occupazionali della ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Su Quota 102-104, l’ipotesi del Mef per evitare un ritorno immediato alla legge Fornero con uno s...

Oggi sulla stampa