Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mini bond, domande dal 7/11

Mini bond sulla rampa di lancio. A disposizione delle banche e degli intermediari finanziari la nuova modulistica per la richiesta di ammissione alle garanzie del fondo Pmi su singoli mini bond o su portafogli di mini bond. Le domande potranno essere presentata a partire dal 7 novembre 2014. Le richieste di garanzia su portafogli di mini bond dovranno essere inoltrate, utilizzando l’apposita modulistica, attraverso posta elettronica certificata all’indirizzo fdgammissione@postacertificata.mcc.it. Le richieste di garanzia su singoli mini bond, invece, dovranno essere presentate attraverso il portale fondo di garanzia e, in particolare, nelle more degli adeguamenti informatici in corso di implementazione. Queste le indicazioni contenute nella circolare del 23 ottobre 2014 n. 674 del medio credito centrale. Per le richieste di garanzia sui mini bond occorrerà nella scheda «operazione /tipologia di operazione», indicare «operazione finanziaria di durata non inferiore a 36 mesi» e nel campo descrittivo «informazioni aggiuntive sull’operazione» della scheda «operazione / dettagli dell’operazione», inserire la seguente dicitura: «operazione di sottoscrizione di mini bond». Dal 7 novembre le banche, gli intermediari finanziari e i gestori potranno presentate al gestore del fondo (Banca del Mezzogiorno – MedioCredito centrale) le richieste di garanzia relative ai mini bond. I soggetti richiedenti la garanzia del fondo provvederanno ad adeguare la modulistica, inserendo i loghi e le altre indicazioni previste dal piano della trasparenza. Sono improcedibili e respinte d’ufficio dal gestore del fondo le richieste di garanzia presentate su moduli difformi da quello comunicato dal gestore del fondo o non sottoscritti con timbro e/o firma autografa del soggetto richiedente o da soggetti richiedenti diversi dalle banche e intermediari finanziari. Il gestore del fondo assegna alle richieste pervenute un numero di posizione identificativo e comunica ai soggetti richiedenti, mediante fax, posta (raccomandata A/R) o posta elettronica certificata, entro 15 giorni lavorativi dall’arrivo delle richieste, il numero di posizione assegnato e il Responsabile dell’unità organizzativa competente per l’istruttoria, ovvero comunica l’improcedibilità. La data considerata ai fini dell’assegnazione del numero di posizione identificativo delle richieste è quella di arrivo al gestore del fondo. La documentazione ricevuta dal gestore del fondo dopo le ore 17 è considerata pervenuta il primo giorno lavorativo successivo. I termini di scadenza che cadono in un giorno di chiusura degli uffici si considerano automaticamente prorogati al primo giorno lavorativo successivo. I termini di scadenza che cadono in un giorno di chiusura degli uffici si considerano automaticamente prorogati al primo giorno lavorativo successivo. Il gestore del fondo procede, nel rispetto dell’ordine cronologico di presentazione delle richieste, alla istruttoria delle stesse, valutando la sussistenza dei requisiti e il rispetto delle previsioni per l’accesso alla garanzia del fondo stabiliti dalle presenti modalità operative. Le proposte di delibera relative alle richieste di garanzia del fondo complete dei dati e delle informazioni previste nel modulo di richiesta comunicato dal gestore del fondo sono presentate al comitato di gestione, nel rispetto dell’ordine cronologico di arrivo o di completamento dei medesimi dati e informazioni. Le proposte sono deliberate dal comitato di gestione entro 45 giorni dalla data di arrivo o di completamento della richiesta.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Con una valutazione pari a tre volte i ricavi, ossia di 1,5 miliardi di euro, Cedacri sta per essere...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ecco uno squarcio sui ritardi del piano italiano per accedere ai 209 miliardi del Next Generation Eu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alla fine il governo ha deciso di sposare la linea del Comitato tecnico scientifico: scuole di ogni ...

Oggi sulla stampa