Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Milleproroghe, più di 900 emendamenti

Più di 900 emendamenti bocciati. Un terzo delle proposte di modifica al decreto Milleproroghe su circa 2.500 di quelle presentate dai gruppi parlamentari non è stato ammesso dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera che in seduta congiunta stanno esaminando il provvedimento. Il termine per la presentazione dei ricorsi è slittato da ieri sera ad oggi e sempre entro oggi andranno indicati gli emendamenti cosiddetti «segnalati» che dovrebbero essere circa 800. Tra le varie proposte bocciate perché giudicate inammissibili, quelle sulla proroga al 2024 della fine del mercato tutelato dell’energia (voluta dai Cinque Stelle) alla rimodulazione della tassazione sulle scommesse ippiche e sportive. Sì invece ai vari emendamenti (a firma Italia viva, Lega, Forza Italia) che bloccano per tutto il 2021 la riforma sulla prescrizione voluta dall’ormai ex ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Sì anche alla proroga del termine di assunzione al 31 marzo 2021 (dal primo gennaio) per il personale scolastico non docente. Scelta che questa mattina porterà i precari in piazza a Roma davanti al ministero dell’Istruzione. Il Milleproroghe va convertito in legge entro il 28 febbraio e, visto il poco tempo a disposizione, al Senato andrà approvato senza modifiche.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Vietato giocarsi il futuro del Paese, usando la giustizia come pericoloso terreno di conflitto. O pr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

C’è una gag, in vita Arenula. La riforma del processo civile, la più importante di tutte perché...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Da quando ha messo piede in via Arenula il 13 febbraio la giurista Marta Cartabia ha perseguito un o...

Oggi sulla stampa