Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Milano maxi laboratorio digitale

Class Digital Experience Week (organizzata da Class Editori), è un’occasione unica per toccare con mano quanto il digitale fa e può fare per migliorare la vita di noi tutti, dalle attività lavorative a ogni singolo dettaglio del nostro quotidiano, in ogni ambiente e in tutte le attività in cui ci esprimiamo ogni giorno: lavoro, famiglia, vita sociale, sport, studio, divertimento. Per la prima volta, infatti, una città intera apre le sue porte al digitale, rendendo possibile il contatto e l’esperienza diretta fra i cittadini e coloro che creano la tecnologia digitale e con questa danno vita al nuovo mondo di oggi e di domani.
Da lunedì 27 giugno a domenica 3 luglio, Milano si trasforma in un grande teatro-laboratorio, in cui enti, università, grandi aziende, piccole start-up, ricercatori di fama internazionale, realtà poco conosciute al grande pubblico, centri di ricerca, consentono ai cittadini di vedere, capire e provare le infinite possibilità offerte dalla rivoluzione digitale, con un calendario di conferenze, mostre, seminari, prove pratiche quotidiane aperte gratuitamente al pubblico (tutte le informazioni sono sul sito www.classdigitalweek.it).
La cerimonia di inaugurazione sarà lunedì 27 giugno alle ore 9 nella Sala delle Cariatidi del Palazzo Reale di Milano. Il Prof Mario Rasetti (ISI Foundation – President), Ciro Cattuto ISI Foundation – Director of Science) e Alessandro Vespignani (ISI Foundation – Chair of the Science Board & Notheastern University Boston) affronteranno uno dei temi più importanti oggi, che i dati compongono il ritratto della vita di ogni giorno: “Big Data. Salute, Economia, Clima e Sicurezza. Come usare gli Algoritmi per migliorare la Qualità della Vita”.
A Palazzo dei Giureconsulti (piazza dei Mercanti 2) si terrà la mostra “Class Digital Experience Week – Digiland. Casa, lavoro, e gioco nell’estremo presente”, a cura dell’architetto Italo Rota, autore fra gli altri del Museo del 900 di Milano, del Museo d’Orsay a Parigi, del Padiglione del vino all’Expo. La mostra abbraccia alcuni degli ambiti più interessanti del mondo digitale in un percorso che ne racconta lo sviluppo e le potenzialità. Tre le sezioni in cui si articola: D.N.O. – Digital native Objects, in cui sono protagonisti stampanti 3D, sculture parametriche, lampade dalle forme complesse, abiti prodotti direttamente da file digitale e alimentati da tecnologie smart, cibi stampati in 3D, come la pasta in forme personalizzate.
ART-CADE è dedicata al mondo dei video giochi, di cui Milano è una delle capitali europee in un mercato che, nonostante la crisi economica, produce fatturati in crescita e posti di lavoro. Tra gli altri motivi di interesse, i visitatori potranno provare dal vivo e gratuitamente Valentino Rossi The Game, alias MotoGP 16, il gioco prodotto da Milestone e dedicato al ventennale della carriera motociclistica del campione. Arricchisce l’esperienza, Life.Augmented – STMicroelectronics e gli oggetti intelligenti di oggi e di domani una galleria di alcuni prodotti che possono esemplificare le tante nuove applicazioni realizzate nell’ambito dell’Internet of Things (Internet degli oggetti intelligenti) e dello Smart Driving.(guida intelligente), Le applicazioni sono suddivise in 5 aree che corrispondono alle 5 aree di focalizzazione di STMicroelectronics: smart things, smart home, smart industry, smart city e smart driving.
Protagoniste di Class Digital Experience Week le principali università, la Bocconi, l’Università Milano – Bicocca, l’Università Cattolica, l’Università degli Studi di Milano, il Politecnico, l’Università Statale. Ogni giorno in programma laboratori, incontri, eventi, che affrontano alcuni tra gli argomenti più interessanti, in un viaggio che non conosce confini, dall’intelligenza artificiale alla realtà virtuale per la riabilitazione all’informatica musicale.
Molti i momenti organizzati da aziende leader nei loro settori, fra cui per esempio Young & Rubicam, Ibm, Ogilvy & Mother, The Fablab, che condividono la loro expertise, consentendo ai visitatori di entrare nei loro mondi, toccando con mano l’innovazione.
Venerdì 1° luglio la cerimonia di chiusura nell’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia, con la conferenza dedicata al tema, «Intelligenza artificiale – robotica e genetica, una sfida al futuro», con gli interventi di Francesca Rossi, Roberto Cingolani, Stefano Gustincich e Alessandro Curioni.

Gian Marco Giura

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Non sapevo che Caltagirone stesse comprando azioni Mediobanca. Ci conosciamo e stimiamo da tanto t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Primo scatto in avanti del Recovery Plan italiano da 209 miliardi. Il gruppo di lavoro "incardinato"...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Cina ha superato per la prima volta gli investimenti in ricerca degli Stati Uniti. Pechino è vic...

Oggi sulla stampa