Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Microsoft lancia il nuovo Office

Microsoft accelera nella nuova era dell’informatica, fatta di servizi online, social network e tablet, presentando il nuovo Office. «Non è semplicemente una nuova versione, ma una nuova generazione» dice il ceo Steve Ballmer sul palco del The Metron di San Francisco. «È la trasformazione più ambiziosa che abbiamo mai fatto». Il pacchetto software per la produttività personale avrà tutte le caratteristiche per integrarsi con Windows 8: il nuovo sistema operativo per pc, smartphone e tablet che arriverà il prossimo ottobre e offrirà un unico ambiente su ogni dispositivo.
Word, Excel, Powerpoint, Outlook e gli altri programmi che fanno parte del pacchetto Office offrono ora tutte le funzionalità in modalità touch (con le dita o con la stilo) oppure con la classica tastiera e mouse. I documenti, inoltre, vengono salvati in automatico su Skydrive – il servizio di archiviazione online di Microsoft – per essere ritrovati su qualsiasi dispositivo con le stesse impostazioni e le ultime modifiche apportate. Il nuovo Office sarà disponibile in abbonamento come servizio cloud, dunque accessibile via web senza installazioni.
L’offerta spinge inoltre sui social network integrando Yammer, il «Facebook per le aziende» acquisito per 1,2 miliardi di dollari poche settimane fa. Office è inoltre ora dotato di Skype, il software per le videochiamate via web acquisito da Microsoft per 8,5 milardi di dollari. Quando si sottoscrive l’abbonamento, si ricevono 60 minuti Skype al mese per chiamate in tutto il mondo. La declinazione sociale del software vuol dire, per esempio, scrivere un documento Word condividendolo in tempo reale con un collega di un altro Paese, facendo le proprie osservazioni via chat. «Rispetto a quando ho iniziato a lavorare a Microsoft il modo in cui oggi lavoriamo è completamente diverso, molto più collaborativo e social» ha spiegato Ballmer.
L’annuncio si pone in un percorso chiaro: Microsoft è tuttora leader nel desktop e nei pc classici, ma non ha ancora un sistema operativo per tablet e rincorre negli smartphone. La competizione è con Apple e Google. Office, secondo la società di ricerca Gartner, continua a valere il 90% dei software per la produttività personale e aziendale, e l’80% nei servizi di posta elettronica. Google, con le Apps basate sul web che offrono servizi simili, è un concorrente serio e Microsoft non può perdere quote di mercato: Office è una miniera d’oro che nei nove mesi chiusi a fine marzo ha portato utili operativi per 11,6 miliardi di dollari, circa la metà del totale. L’anno prossimo sarà ricco di novità, con l’arrivo del sistema operativo e del software sui tablet. Non solo: ci sarà anche Surface, tavoletta con marchio Microsoft. Per l’azienda, che ha sempre puntato sul software, il passaggio all’hardware rappresenta una forte discontinuità. Office al momento non è disponibile su iPad e Android: la strategia sembra quella di valorizzare l’ecosistema Microsoft per renderlo più attraente rispetto ai concorrenti. Sempre ieri il colosso di Redmond – che giovedì comunicherà i conti trimestrali, sui quali peserà la maxi-svalutazione di aQuantive – ha divorziato dalla rete Nbc, dissolvendo la joint venture alla quale faceva capo MSNBC.com. Lo scioglimento dell’alleanza, durata 16 anni, offre a Microsoft la possibilità di realizzare il proprio servizio di news online. L’accordo raggiunto prevede che Nbc acquisti il 50% di Microsoft nel sito Msnbc, che cambierà nome in NBCNews.com.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’anno del Covid si porta via, oltre ai tanti morti, 150 miliardi di Pil. Ma oggi si può dire che...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Forte crescita dell’attività di private equity nei primi due mesi dell’anno. Secondo il dodices...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Goldman Sachs ha riavviato il suo trading desk di criptovalute e inizierà a trattare futures su bit...

Oggi sulla stampa