Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mediobanca, sì a bilancio

Il cda di Mediobanca ha approvato ieri il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato al 30 giugno 2021 che rispecchiano quanto reso pubblico lo scorso 29 luglio: risultato consolidato netto di 807,6 milioni di euro (600,4 milioni nell’esercizio 2019-20) e di 578,4 milioni per la capogruppo (39,4 milioni nell’esercizio 2019-20). E ha deliberato di convocare per il 28 ottobre 2021, in unica convocazione, l’assemblea ordinaria e straordinaria dei soci.

Intanto, a mercati chiusi la merchant bank di piazzetta Cuccia ha annunciato di aver rilevato un ulteriore 4,4% di Generali arrivando così a detenere il 17,22% dei diritti di voto della compagnia del Leone di Trieste.

Inoltre, come anticipato lo scorso 29 luglio, all’assemblea degli azionisti del 28 ottobre verrà proposta l’assegnazione di un dividendo lordo unitario di 0,66 per azione. L’importo verrà messo in pagamento dal 24 novembre prossimo con «record date» 23 novembre e data stacco 22 novembre. Il cda ha altresì approvato la dichiarazione consolidata di carattere non finanziario al 30 giugno 2021.

Inoltre, il consiglio, coerentemente con gli obiettivi del piano strategico 2019-23 in materia di remunerazione degli azionisti, ha deliberato di proporre l’avvio di un nuovo programma di acquisto e alienazione di azioni proprie per n. 25.871.097 azioni pari al 3% del capitale sociale finalizzato, oltre che al servizio di piani di performance share e acquisizioni, alla cancellazione subordinatamente al rilascio della prescritta autorizzazione Bce.

Intanto, l’assemblea ordinaria del prossimo 28 ottobre sarà chiamata ad approvare anche la nuova politica di remunerazione e incentivazione del gruppo Mediobanca, ivi inclusa la politica in caso di cessazione dalla carica o risoluzione del rapporto di lavoro, e a esprimere un voto non vincolante sull’informativa sui compensi corrisposti nell’esercizio 2020/2021.

La politica di remunerazione e incentivazione del personale del gruppo prevede, come richiesto dalla normativa, l’attribuzione di performance shares nell’ambito della componente variabile della retribuzione. Al fine di allineare il sistema di incentivazione di Mediobanca alle best practice di mercato, il consiglio ha deliberato di proporre la revoca del vigente piano quinquennale di incentivazione 2021-2025 per passare a delibere annuali proponendo quindi il piano di incentivazione annuale 2022 e il correlato «Piano di performance shares 2022».

All’ordine del giorno dell’assemblea, in sede ordinaria i seguenti argomenti: approvazione del bilancio al 30 giugno 2021; autorizzazione all’acquisto e all’alienazione di azioni proprie; politica di remunerazione ed incentivazione 2021-2022; politica in caso di cessazione dalla carica o risoluzione del rapporto di lavoro; sistema di incentivazione 2022 basato su strumenti finanziari – performance shares: revoca del piano quinquennale di incentivazione 2021-2025 e nuovo piano annuale; polizza assicurativa responsabilità civile a favore dei componenti gli organi sociali delle società del gruppo. In sede straordinaria l’assemblea dovrà deliberare sull’annullamento di azioni proprie senza riduzione del capitale sociale, conseguente modifica dell’art. 4 dello statuto sociale e revoca dell’attuale delega attribuita al cda con delibera assembleare del 28 ottobre 2020 ad aumentare gratuitamente il capitale sociale mediante emissione di massime n. 20 milioni di azioni ordinarie da riservare a dipendenti del gruppo Mediobanca in esecuzione dei piani di performance shares pro tempore vigenti.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Dopo Google, anche Facebook firma un accordo che apre la strada alla remunerazione di una parte del...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Se lavori, niente assegno di invalidità. Lo dice l’Inps nel messaggio 3495 del 14 ottobre scorso...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ripensare, allungare, integrare Quota 102-104, eredi di Quota 100, per anticipare la pensione: tutt...

Oggi sulla stampa