Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mediobanca, quattro donne nel nuovo consiglio. Escono Marie Bollorè e Pecci

Rafforzamento della rappresentanza femminile, con la proposta di nomina di quattro nuove consigliere, e alcune modifiche allo Statuto. Queste le decisioni assunte ieri dal consiglio di Mediobanca che ha approvato la propria lista di 15 candidati alla carica di consigliere per il triennio 2021-2023 da sottoporre all’assemblea convocata per il prossimo 28 ottobre.

La lista proposta dal consiglio include due terzi di consiglieri indipendenti e il 47% di rappresentanza femminile. In particolare entrano nella lista del nuovo Consiglio Virginie Banet, presidente di Iolite Financial Consulting, Laura Cioli, ad del gruppo editoriale Gedi, Roberta Casali, presidente del cda di Tages e Romina Guglielmetti, giurista specializzata in corporate governance. Confermati gli altri rappresentanti: dall’attuale presidente Renato Pagliaro e dall’amministratore delegato Alberto Nagel a Francesco Saverio Vinci, Maurizia Angelo Comneno, Maurizio Carfagna, Maurizio Costa, Valérie Hartefleux, Maximo Ibarra, Elisabetta Magistretti, Vittorio Pignatti Morano, Gabriele Villa; escono, invece, Alberto Pecci e Marie Bolloré. La lista delle candidature, stilata con la collaborazione della società di headhunting Spencer Stuart, privilegia la continuità, sia per fronteggiare meglio le incertezze legate all’emergenza Covid che per favorire il raggiungimento del piano strategico al 2023.

Le modifiche allo statuto, autorizzate dalla Bce, sono principalmente relative a profili di governance legati all’evoluzione degli assetti proprietari e sono finalizzati a un maggior allineamento alle «best practice» dell’industria bancaria, spiega una nota dell’istituto. È prevista, in particolare, l’eliminazione del vincolo che l’amministratore delegato e il direttore generale vengano scelti fra gli amministratori dirigenti del gruppo. Inoltre la soglia di partecipazione che identifica gli azionisti significativi è elevata al 3% in base alle norme in tema di trasparenza.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il consiglio di Atlantia (e quello di Aspi) hanno risposto al governo. Confermando di aver fatto tut...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Serviranno ancora un paio di mesi per alzare il velo sul piano industriale «di gruppo» che Mediocr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il piano strategico al 2023 rimane quello definito con Bce e sindacati. Ma una revisione dei target ...

Oggi sulla stampa