Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mediobanca, il patto è stabile

In vista della scadenza del 30 settembre per la presentazione delle disdette relative alla partecipazione al patto che governa Mediobanca, al momento «non c’è la sensazione che qualcuno dia disdetta, ma neppure ci sono indicazioni di nuovi ingressi»: lo si è appreso da alcune fonti al termine della riunione svoltasi ieri mattina.

Ci si riaggiornerà in settembre. Il patto vincola il 31% circa del capitale di Piazzetta Cuccia, scadrà a fine 2017 e si rinnoverà automaticamente per altri due anni per i partecipanti che non abbiano presentato la disdetta entro fine settembre, purché l’organismo rappresenti almeno il 25% del capitale.

Al termine della riunione sono andati in scena sorrisi e strette di mano tra l’a.d. di Mediobanca, Alberto Nagel, e il numero uno di Unicredit, Jean Pierre Mustier. Con una quota dell’8,5% Unicredit è il principale azionista della merchant milanese. Da settimane si rincorrono voci di dissapori fra i due top manager (Mustier, in un’intervista di qualche mese, fa aveva definito l’istituto «la quindicesima banca del nostro gruppo»), che ora potrebbero perdere consistenza dopo il gesto di disgelo.

L’a.d. di Italmobiliare, Carlo Pesenti, ha spiegato che non si è parlato di Generali.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa