Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mediaset: diritti tv e super Sky, si pronunci l’Antitrust europeo

La super Sky europea pensata da Rupert Murdoch rischia persino di arrivare dopo il veicolo internazionale di pay tv al quale sta lavorando Mediaset con Canal Plus e Al Jazeera. Il progetto di BSkyB conferma che la via della creazione di una piattaforma paneuropea «ha senso», anche se l’Antitrust Ue dovrà «guardare attentamente il progetto per quanto riguarda l’acquisizione dei diritti». Tocca a Marco Giordani, direttore finanziario di Mediaset, rispondere alle domande degli analisti durante la presentazione dei conti del primo trimestre del 2014, chiusi con un «rosso» di 12, 5 milioni.
La massa critica sul mercato dei diritti che certo il colosso di Murdoch metterebbe in campo concentrando le attività di Italia sarà dunque oggetto di valutazioni di Bruxelles mentre Mediaset «resta spettatore». Ogni opzione è aperta poi in Spagna, ha detto ancora il manager, da dove nessuna comunicazione formale è ancora giunta sull’offerta presentata da Telefonica a Prisa per il controllo di Digital Plus, anche se l’ipotesi fin qui più accreditata resta quella della crescita di Mediaset dal 22 al 50% circa nella tv a pagamento con il monopolio. Una quota che dovrebbe alla fine confluire, insieme al 100% di Mediaset Premium, nella newco partecipata dai partner esteri.
Il gruppo tv archivia un trimestre impegnativo. Le perdite hanno scontato gli ammortamenti dei diritti televisivi pay della Serie A. I ricavi sono risultati leggermente in calo da 831,6 a 820,8 milioni. Nel dettaglio, i ricavi pubblicitari sono scesi dell’1,8% a 492,5 milioni, quelli della pay Tv a 142,8 milioni (da 144,5) «in presenza di un numero di abbonati sostanzialmente invariato rispetto a fine 2013».
Nei primi tre mesi dell’anno è diminuito anche il fatturato di Mondadori, l’altra ammiraglia del gruppo Fininvest, che tuttavia ha dimezzato le perdite. Il calo dei ricavi è dell’ 8,3% a 268,3 milioni (-6,5% considerata la raccolta pubblicitaria di Mediamond, joint-venture paritetica con Publitalia ‘80), mentre è tornato positivo a 5,6 milioni il margine operativo lordo, negativo per 4,6 milioni un anno fa. La perdita netta è stata di 6,4 milioni contro il -15,3 milioni segnato a fine marzo 2013.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Vasto entusiasmo ha suscitato la recente pronunzia della Corte di Giustia Ue, con la conferma del gi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ha scelto la giornata delle donne Mario Draghi per il suo secondo discorso pubblico da presidente de...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le obbligazioni assunte nell’esercizio dell’attività d’impresa o professionale, per «nozione...

Oggi sulla stampa