Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Made in Italy, una porta girevole

A volte ritornano. I marchi simbolo del made in Italy non finiscono solo in mani straniere, succede anche che ritornino in patria. È stata ufficializzata, ieri, la notizia che la Plasmon, o meglio un pezzo di essa, sta tornando in mani italiane: la Newlat dell’imprenditore salernitano Angelo Mastrolia ha concluso un accordo con Heinz Italia per la cessione dello stabilimento emiliano di Ozzano Taro (in provincia di Parma) dove si producono i biscotti Plasmon e i prodotti a marchio Nipiol, Bialgut e Apro-ten.

La notizia segue però quella della settimana scorsa che, con il passaggio del 100% del pacchetto azionario di Grom, gelateria nata 12 anni fa a Torino da un’idea di Federico Grom e Guido Martinetti, nelle mani della multinazionale Unilever, proprietaria del marchio Algida, ha segnato un altro punto a sfavore del nostro paese. Da sempre molto appetibile per gli investitori stranieri, il settore agroalimentare e delle bevande italiano è stato soggetto a veri e propri saccheggi che hanno portato moltirinomati marchi in mano a gruppi internazionali. Lo shopping di aziende è iniziato negli anni 70, per poi raggiungere l’apice in questi ultimi dieci anni in cui le imprese hanno maggiormente sofferto la crisi. Pasta, olio, gelati, latticini e da ultimo anche il vino, con il Gallo Nero acquistato da un imprenditore di Hong Kong, nessun prodotto fa eccezione. Molti marchi vengono poi ceduti ad altri gruppi passando di mano in mano ma, esistono anche brand ritornati di proprietà italiana. È recente il caso di Italpizza, gruppo leader nella produzione di pizze surgelate che, rilevato nel 2008 dagli inglesi del gruppo Bakkavor, è tornata in Italia e ha successivamente raggiunto un accordo con la Filiera Agricola Italiana di Coldiretti, per la realizzazione della prima pizza tutta tricolore fatta solo con ingredienti certificati italiani.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa