Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Luxottica, shopping in Spagna

Luxottica scommette sull’Europa e rileva una catena di 125 negozi specializzati nel segmento “sole” in Spagna e Portogallo. Il gruppo, guidato da Andrea Guerra, continua nella strategia di espansione a livello internazionale e aggiunge un altro tassello alla crescita della catena di punti vendita a marchio Sunglass Hut. I negozi acquisiti, infatti, cambieranno il loro marchio attuale Sun Planet in Sunglass Hut, la catena che ad oggi conta circa 2mila punti vendita. L’obiettivo del gruppo è quello di arrivare a raddoppiare la presenza a livello internazionale entro il 2015, raggiungendo quota 4mila negozi. Il valore dell’operazione annunciata ieri, che riguarda 90 negozi in Spagna e 30 in Portogallo, è di circa 20 milioni a fronte di 22 milioni di vendite realizzate dalla rete acquisita nel corso del 2011.
A cedere la rete di vendita specializzata in occhiali da sole è stato il gruppo Multiopticas Internacional, lo stesso da cui Luxottica lo scorso anno acquistò i punti vendita Sun Planet in Sud America. Esattamente un anno fa, il gruppo guidato da Andrea Guerra aveva siglato l’accordo per rilevare oltre 470 negozi tra Cile, Perù, Ecuador e Colombia. Il deal aveva un valore di circa 95 milioni di euro e aveva permesso al gruppo italiano di salire a circa il 97% del capitale di Multiopticas, di cui già deteneva il 40 per cento. Sempre lo scorso anno, in febbraio, Luxottica era entrata nel mercato messicano rilevando due catene di negozi specializzati nel segmento “sole” in Messico, High Tech e Stanza, con oltre 70 punti vendita. La strategia di espansione, quindi, è quella di completare la presenza nei Paesi della cosiddetta “sun belt”, mutuato dal gergo americano. Vale a dire una fascia geografica ideale che identifica i Paesi in cui la stagione estiva è più estesa. Quei mercati, cioè, più adatti alla vendita degli occhiali da sole.
Il gruppo, leader nell’ottica di fascia alta, lusso e sportiva, aveva chiuso lo scorso esercizio con ricavi da record storico a 6,233 miliardi di euro con un incremento del 7,3% a cambi correnti (+9,9% a cambi costanti). Il trend è addirittura migliorato nel primo trimestre del 2012, archiviato con un fatturato di 1,78 miliardi di euro, in crescita del 14,9% e un utile netto di 145,9 milioni, in miglioramento del 27,2%. Nello spaccato per regioni geografiche, particolarmente sostenute le performance nei Paesi emergenti, cresciuti di oltre il 36%, con punte di oltre il 40% in Brasile, India ed Estremo Oriente. Ancora una volta molto positivo è stato l’andamento in Nord America: il fatturato di Luxottica espresso in dollari nel primo trimestre del 2012 è infatti cresciuto del l’8,5%, grazie soprattutto alla performance della divisione all’ingrosso (+18,1%). Passo decisamente più contenuto per le vendite in Europa, dove il gruppo ha visto un incremento del 6 per cento.
Il mercato ha mostrato di apprezzare i risultati e ha premiato il titolo con un incremento del 25% circa da inizio anno. La capitalizzazione del gruppo di Agordo ha, quindi, superato i 12 miliardi. Ieri le azioni hanno subito una lieve correzione, chiudendo le contrattazioni in flessione dello 0,67% a quota 26,79 euro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cinque nomi nuovi, a partire da Andrea Orcel, cinque conferme (più Pier Carlo Padoan, cooptato da p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Francesco Gaetano Caltagirone segue le orme di Leonardo Del Vecchio e, dopo anni passati ad arrotond...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Zero profitto, zero dividendo: così la Bundesbank ha chiuso il bilancio 2020, un bilancio pandemico...

Oggi sulla stampa