Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Il lungo inverno di Alitalia costa altri 400 milioni

Un ulteriore rinvio oltre il confine del 21 novembre, non sarebbe uno scandalo. Soprattutto in presenza del terzo, corposo, prestito ponte da 400 milioni. Parola dei commissari Alitalia che, ieri mattina, hanno risposto alle domande dei parlamentari in un’audizione alla Camera. Se il fine è quello di ottenere il massimo dai partner che si stanno confrontando sul piano industriale – Atlantia, Fs, Delta o Lufthansa – allora l’ottava proroga non sarebbe una bestemmia. Ma Alitalia ha pure altri problemi da affrontare se vuole sopravvivere all’inverno. Quello della cassa, ad esempio. Anche se è vero che ci sono 315 milioni di euro, è ugualmente vero che nella pancia di Alitalia ci siano biglietti prepagati per 430 milioni, la metà dei quali (215) effettivamente incassati. A breve, quindi, in assenza di interventi, la baracca potrebbe vacillare sotto la pressione dei costi necessari per far volare i passeggeri prenotati. Ed ecco perché i 400 milioni di euro stanziati dal governo potrebbero mettere in salvo i conti da qui a fine marzo e cioè nei mesi del passaggio delle consegne tra gestione commissariale e nuovi proprietari. Oggi, infine, sapremo da Lufthansa, se (e come) la compagnia tedesca interverrà in Alitalia.

Lucio Cillis

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

È valida ed efficace la cessione delle quote di partecipazione a una società di capitali già cost...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il sistema bancario europeo, e in particolare quello tedesco, sta perdendo colpi rispetto all’aggu...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Banca d’Italia promuove la scelta del Governo di avviare con la manovra un piano di incentivi p...

Oggi sulla stampa