Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

L’Ubi si converte, addio duale. Va in pensione un consiglio

Addio al duale. Banca Ubi ha aperto il cantiere che porterà a una profonda revisione della propria architettura societaria. Il gruppo – uno dei maggiori istituti di credito italiani, l’unico rimasto legato a questa forma di governo societario dopo il cambiamento deciso da Intesa Sanpaolo – è infatti pronto al grande passo. Dopo che all’ultima assemblea Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, uno dei grandi azionisti del gruppo, aveva acceso un faro sull’opportunità di un cambiamento, in casa Ubi si è costituita un’apposita commissione, composta dal presidente del Consiglio di sorveglianza, Andrea Moltrasio ( foto ), Mario Cera, Armando Santus, Pietro Beretta e Giovanni Fiori. Con ogni probabilità già nella primavera prossima, all’assemblea di approvazione del bilancio 2017 che si terrà a Brescia, verrà presentata all’ordine del giorno la modifica dell’attuale statuto per la parte relativa alla governance . La commissione dovrebbe nel frattempo presentare il risultato del proprio lavoro: modello tradizionale o monistico, entrambi con un solo consiglio di amministrazione. Nella ipotesi più rapida, sarà la primavera del 2019 a vedere la nuova composizione societaria di Ubi.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa