Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Londra premia gli italiani di successo

Aziende italiane che hanno successo Oltremanica. È il senso degli UK-Italy Business Awards che ieri, alla Borsa, sono stati consegnati a Mediobanca e Mapei, Dada e Digital Bros, Starhotels, Piquadro, Maire Tecnimont, Laminazione Sottile, Kinexia e Global System International. Presenti, oltre al padrone di casa Raffaele Jerusalmi ceo di Borsa Italiana (dal 2007 parte di London Stock Exchange Group), il numero uno di Confindustria Giorgio Squinzi (a ritirare il premio della sua Mapei), Paolo Barilla (l’Expo Special edition award va alla Fondazione Barilla Center for Food&Nutrition) e Stefano Marsaglia di Mediobanca oltre all’ambasciatore Christopher Prentice e al nuovo console Tim Flear. 
Dominic Jermey, ceo di UKTI (UK Trade&Investment, braccio business del Foreign Office) con un passato nella finanza in Schroder Wagg, è arrivato a Milano per premiare i vincitori e dare il via al piano di Londra per l’Expo (il padiglione sarà curato da Hannah Corbett e affidato all’artista Wolfgang Buttress).
La Gran Bretagna scommette infatti sull’Expo con l’obiettivo di portare a casa un miliardo di sterline. Come? «Con la campagna “Grown in Britain” e i 150 eventi che organizzeremo per aiutare tremila aziende britanniche a concludere affari — spiega Jermey al Corriere —. Il fulcro sarà una serie di “Great weeks” durante l’Expo (eventi a tema, dall’agritech all’healthcare). Abbiamo una certa esperienza: il lavoro di UKTI alle Olimpiadi 2012 ha portato un beneficio di 14 miliardi di sterline». L’economia d’Oltremanica, con la disoccupazione scesa al 5,8%, è ripartita. Anche se, dopo l’emergenza rientrata del referendum scozzese, la business community torna a temere un referendum sull’euro promesso dal governo Cameron (dopo le elezioni di maggio).
Sul podio anche start-up innovative, il regista Gabriele Salvatores e la cantante britannica Emma Morton. L’industria creativa britannica è un asset: cresce al ritmo del 10% (e porta quasi 80 milioni di sterline al Paese).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa