Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

L’Italia viaggia e risparmia grazie al web

Natale è alle porte e molti si preparano a partire per le vacanze: tanti sceglieranno di raggiungere le proprie famiglie o comunque si sposteranno in Italia, ma non sono pochi anche quelli che opteranno per una meta estera, sia in Europa sia verso destinazioni più lontane. A supporto dell’organizzazione del viaggio c’è il web con motori di ricerca e comparatori per i voli, ma anche per gli spostamenti in treno e in pullman, oltre a una miriade di opzioni per selezionare l’alloggio.

Viaggi organizzati in digitale. Molte sono le soluzioni online per organizzare le vacanze di Natale, risparmiando tempo e denaro: per esempio siti che consentono di trovare i voli più economici, come eDreams appunto, ma anche Volagratis.com che propone un’offerta integrata che comprende voli di compagnie aeree tradizionali e low cost, pacchetti, hotel, crociere, noleggio di auto e altri prodotti legati ai viaggi, o Skyscanner, servizio di comparazione di voli, alberghi e autonoleggi. Poi ci sono le piattaforme dedicate in maniera specifica all’alloggio: oltre ad Airbnb, che mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi con persone che dispongono di uno spazio extra da affittare, ci sono i siti di prenotazione presso strutture ricettive come Expedia.it e Booking.com, o come HomeAway, che propone più di 2 milioni di case vacanza in 190 paesi nel mondo.

Tra i nuovi strumenti c’è il Bigliettometro di Natale 2018 di Trainline, app che collabora con 207 compagnie ferroviarie e di pullman, offrendo destinazioni in 44 paesi, con la possibilità di trovare soluzioni di viaggio in treno o bus e di acquistare i biglietti. Il Bigliettometro è un sistema che, attraverso un algoritmo, monitora quotidianamente le tariffe in tempo reale dei treni Trenitalia, Italo e Thello mostrando all’utente il prezzo più conveniente per le dieci tratte più trafficate del periodo natalizio, mettendo a confronto ogni giorno il prezzo più alto del biglietto e quello più conveniente disponibile su Trainline, permettendo di vedere il conseguente risparmio in euro.

Secondo i dati raccolti da Trainline peraltro il sabato del weekend che precede Natale sarà il giorno più congestionato per spostarsi e quello in cui le tariffe subiranno l’impennata maggiore. Il picco del mese sarà però raggiunto il sabato successivo, 29 dicembre, quando milioni di italiani si sposteranno per il weekend di Capodanno.

Un’altra novità, dedicata a chi sceglierà di andare a sciare, è Yolo Sci, una polizza on-demand pensata per chi pratica sport invernali che dà la possibilità di poter attivare online, sulla base delle proprie esigenze, l’assicurazione per un determinato periodo di tempo (anche un giorno), con coperture come il rimborso delle spese mediche, l’assistenza, la responsabilità civile verso i terzi, il rimborso dei servizi non usufruiti e le spese per il recupero e il salvataggio.

Le vacanze natalizie del 2018 in Italia. Secondo i dati dell’agenzia di viaggi online eDreams, relativi alle prenotazioni effettuate da gennaio a novembre sul sito e attraverso l’app, i voli interni verso destinazioni italiane sono quelli in assoluto più prenotati nel periodo natalizio, con partenze soprattutto alla volta di città come Milano e Catania per raggiungere le famiglie.

Se prendendo in considerazione le nazioni più visitate al primo posto c’è l’Italia, analizzando la classifica delle singole città, le più gettonate sono invece Londra, Parigi e Barcellona.

Parallelamente, le mete orientali a lungo raggio sono in crescita: i viaggiatori che voleranno dalla Penisola verso Sharm El Sheikh sono quasi quadruplicati (+287%) rispetto all’anno scorso. Poi c’è Istanbul che vedrà quasi duplicare gli italiani in visita per Natale (+87%) e Mosca (+65%). Per quanto riguarda Capodanno, le metropoli in cui la maggior parte dei nostri connazionali trascorrerà l’ultima notte del 2018 è Barcellona, seguita da Parigi e Londra. Sharm El Sheikh e Istanbul anche per l’ultimo dell’anno sono tra le destinazioni che crescono di più, con un aumento rispettivamente del 155% e del 102%, dopo le quali c’è Miami, con un incremento di visitatori pari al 72%.

Altre informazioni sulle vacanze natalizie provengono da Touring Club Italiano, che ha condotto un’indagine tra gli iscritti alla sua community (con oltre 1.400 questionari), da cui risulta che il 64% effettuerà almeno un viaggio per le festività (era il 65% nel 2017) mentre il restante 36% rimarrà a casa, perché preferisce spostarsi in altri periodi dell’anno. Tra chi andrà via, la stragrande maggioranza (74%) ha programmato un solo viaggio. Il periodo in cui si concentrano le partenze è quello di Capodanno (47%), seguito da Natale (28%), con una durata media della trasferta di 6 giorni.

L’Italia si conferma la meta principale (65%), anche se in calo rispetto al 2017 quando è stata scelta dal 71%: le regioni predilette sono Trentino-Alto Adige (29%), Veneto (8%), Lombardia (8%), Toscana (7%) ed Emilia-Romagna (7%). Chi opta per l’estero si recherà soprattutto in Francia, Spagna, Austria, Portogallo e Stati Uniti.

Per quanto riguarda la tipologia di destinazione, le città e i luoghi d’arte sono i favoriti, seguiti dalle località montane. Esaminando invece i canali utilizzati per preparare la trasferta, il 44% andrà in una località nota e non ha necessità quindi di raccogliere informazioni particolari, mentre il 27% sta cercando o cercherà sulla rete (siti web di destinazione, di operatori specializzati o forum e blog di viaggio). Il 10% consulterà, invece, riviste di settore o guide turistiche.

Le vacanze di Natale, inoltre, costituiscono un momento per stare con i propri cari, come dimostra il fatto che il 61% dei rispondenti si muoverà con la famiglia, preferibilmente in auto (50%) o in aereo (27%), mentre sono meno rilevanti il treno, anche a causa del forte peso delle località montane spesso non collegate dalla ferrovia, e il camper per questioni legate al clima. Considerando la tipologia di sistemazione, le strutture alberghiere sono le più scelte, poi ci sono le seconde case o gli alloggi di parenti e amici e le sistemazioni come appartamenti in affitto e agriturismi.

HomeAway ha invece interpellato le famiglie italiane su quale sia la vacanza natalizia ideale, immaginandola senza alcun vincolo di budget o di durata: secondo i risultati dello studio IDM Market Research che ha condotto il sondaggio, per il 62% dei genitori intervistati la risposta è stata una spiaggia al sole, cui seguono un parco di divertimenti (42%) e la montagna (38%). Le attività dedicate ai bambini sono il fattore decisivo: infatti, per il 65% dei genitori la priorità è rendere felici i propri figli e il 90% di loro vorrebbe portarli con sé, mentre l’87% vorrebbe partire con il proprio coniuge o partner. Infine, lo studio di HomeAway rivela che se si desidera partire con familiari o amici, il tipo di alloggio privilegiato dalla maggioranza sarebbe quello che consente a tutti di rimanere sotto lo stesso tetto, ma con abbastanza spazio affinché ciascuno possa avere la propria privacy.

Irene Greguoli Venini

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Intervista ad Alessandro Vandelli. L'uscita dopo 37 anni nel gruppo. I rapporti con gli azionisti Un...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I gestori si stanno riorganizzando in funzione di una advisory evoluta che copra tutte le problemati...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non far pagare alle aziende i contributi dei neo assunti per due anni. È la proposta di Alberto Bom...

Oggi sulla stampa