Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Se l’Europa non fa sconti rischio bail in per Pop venete

Oggi a Bruxelles suona un’altra ora fatale per le banche italiane: le ex popolari venete sono a consulto con l’Antitrust Ue, che avrebbe chiesto loro oltre un miliardo di euro di fondi “privati” prima di accedere alla ricapitalizzazione precauzionale di Stato, al fine di non far coprire perdite “certe o prevedibili” dal denaro pubblico. Un passaggio di lana alquanto caprina, specie perché — in vista del burden sharing che diluirà il capitale privato in Vicenza e Veneto banca — nessun investitore sano di mente butterebbe un miliardo nel falò del salvataggio pubblico. Oggi l’ad Fabrizio Viola avrà la versione ufficiale dell’Ue. Il rischio, in assenza di investitori kamikaze, è di dover fare nuove chiamate fondi “spintanei”, tipo Atlante o il Fondo volontario. Ma la paura che l’Ue voglia dare una lezione ai banchieri italiani, mandando in risoluzione una o entrambe le venete, serpeggia. Anche tra i loro consiglieri, stufi di tre mesi di negoziati a zig zag in cui la sola certezza sono i rischi legali crescenti.

Andrea Greco

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ai tempi delle grandi manifestazioni contro la stretta cinese, le file degli studenti di Hong Kong a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’ingresso nel tempio della finanza tradizionale pompa benzina nel motore del Bitcoin. Lo sbarco s...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’Internet super-veloce e la fibra ottica sono un diritto fondamentale, costituzionale, che va ass...

Oggi sulla stampa