Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

L’Eba certifica il crollo in Italia delle sofferenze

Progressi positivi, ma restano rischi sulla qualità degli asset e sulla sostenibilità dei profitti. Questa la valutazione espressa dall’Eba, che ieri ha pubblicato il rapporto sul rischio nel settore bancario europeo al 30 giugno o scorso: il Cet1 ha raggiunto un nuovo picco dal quarto trimestre 2014 passando da 14,1% nel primo trimestre al 14,3%, l’Italia è fra il 12 e il 13%, seguita solo dalla Spagna. Ridotto l’ammontare di esposizione al rischio (di 195 miliardi), particolarmente per il rischio di credito.
Il ratio di non-performing loans conferma l’andamento discendente: il calo è stato di 30 punti base a 4,5% raggiungendo il livello più basso dal quarto trimestre 2014. A giugno le sofferenze lorde nelle banche Ue analizzate dall’Eba (che rappresentano l’80% del totale degli asset delle banche stabilite nell’Unione europea) erano 893 miliardi, a settembre 2016 erano 1.038 miliardi: in Italia erano 199,7 miliardi contro 275,9 miliardi.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nelle stesse ore in cui i contagi da coronavirus nel Regno Unito, in Spagna e la Francia crescono a ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Superato lo scoglio di referendum ed elezioni regionali il governo prova a stringere sulla riprivati...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

In un contesto incertissimo per quanto riguarda le trattative tra Bruxelles e Londra su un futuro ac...

Oggi sulla stampa