Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Le valute virtuali senza segreti

Valute virtuali sottoposte alle regole antiriciclaggio. Maggiori controlli sui money transfer, con la riduzione al minimo dei pagamenti anonimi mediante carte prepagate, abbassando le soglie per l’identificazione a 150 euro (attualmente il limite è 250 ). Sono queste alcune delle principali modifiche presentate ieri dalla commissione europea alla IV direttiva antiriciclaggio (approvata il 20 maggio 2015). Le modifiche, si legge nella nota della commissione, «che apportano alcuni cambiamenti urgenti al quadro esistente per contrastare sia il finanziamento del terrorismo che le questioni legate alla trasparenza sono mirate e proporzionate». Ora sarà il turno degli stati membri, obbligati a tener conto delle modifiche. Martedì (si veda ItaliaOggi del 6/7/2016) Pierre Moscovici, commissario alla fiscalità, aveva annunciato le modifiche, sempre alla IV direttiva, in tema di elusione fiscale (si veda altro articolo in pagina) ieri le ulteriori modifiche che affrontano il tema antiriciclaggio in senso più ampio.

In particolare sotto la lente della commissione finiscono le valute virtuali. «La commissione», si legge nel documento, «propone di includere nell’ambito della direttiva antiriciclaggio piattaforme di scambio di valute virtuali e prestatori di servizi di portafoglio virtuale». In buona sostanza questi soggetti si troveranno ad applicare gli obblighi di adeguata verifica della clientela «ponendo fine» scrive la commissione, «all’anonimato associato a questi scambi».

Cristina Bartelli

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa