Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Le sofferenze delle Bcc che nessuno vuole

Oltre 2,5 miliardi di sofferenze lorde. A tanto ammonta il carico dei crediti deteriorati acquistati dai tre fondi di garanzia del credito cooperativo nei 16 interventi di sostegno alle Bcc in difficoltà realizzati tra il 2012 e il 2017. In termini netti, i fondi hanno pagato il 36% del lordo, circa 919 milioni. Ma svalutazione dopo svalutazione, il valore netto effettivo è sceso al 21% al giugno scorso cumulando una svalutazione complessiva di 370 milioni, pari al 40% sul prezzo pagato dai Fondi per l’acquisto. Oggi, i crediti malati sono ancora in pancia ai tre fondi, il Fondo di garanzia dei depositanti del Credito Cooperativo-Fgd (che ha circa 880 milioni), il Fondo di garanzia istituzionale (volontario, un miliardo) e il Fondo Temporaneo, che ha altri 642 milioni di sofferenze circa. Ora che l’adesione delle Bcc ai gruppi nazionali di Ccb e Iccrea è realtà, resta da capire che fine faranno questi crediti e come verranno eventualmente spartiti, in particolare quelli del Fondo temporaneo. Nel frattempo, mentre all’orizzonte si profila l’Aqr per i gruppi nazionali e in attesa dell’adozione dell’Ips da parte delle banche alto-atesine, le sofferenze rimangono nel limbo e fuori dai bilanci dei gruppi bancari cooperativi.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa