Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Le parole di Draghi e la stabilità per l’Europa

Sembra che in una buona misura sia cambiata stagione nei rapporti tra la Banca centrale europea e il governo tedesco. Dopo l’incontro a Berlino di Angela Merkel e Mario Draghi, il mese scorso, i toni delle critiche in Germania si sono abbassati. Due giorni fa, il ministro delle Finanze Wolfgang Schäuble ha sostenuto che il presidente della Bce sta facendo un buon lavoro. Oggi a Francoforte si terrà un Consiglio dei Governatori della banca sulla politica monetaria e nella conferenza stampa che seguirà, tenuta da Draghi, si potrà forse notare il nuovo clima. Il cosiddetto tapering, cioè la riduzione progressiva degli acquisti di titoli sui mercati (60 miliardi da aprile), non verrà modificato e i mercati non si aspettano nemmeno rialzi dei tassi d’interesse, oggi molto bassi, nonostante che l’inflazione dell’area euro sia ormai al 2%, obiettivo della Bce. Sarà interessante vedere se sui tassi Draghi modificherà leggermente il linguaggio per fare capire che non è lontanissimo il momento in cui inizieranno a salire un po’. Succede che in questa fase turbolenta per l’Europa Berlino e Francoforte vogliono giocare un ruolo di àncora di stabilità, politica e finanziaria. Un’intenzione, forse, più che un patto. Ma di rilievo. A fine riunione della Bce, Draghi volerà a Bruxelles per partecipare assieme ai leader di governo al Consiglio europeo: ci si aspetta che relazioni sull’economia e chieda di nuovo a tutti i Paesi riforme strutturali.

Danilo Taino

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa