Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Le nuove Srl «giovani» partono da quota 4mila

Il simbolo è il ragazzo di Bergamo inventore della “polenta alla spina”. Aveva varato il suo “polentodromo” tra lo scherno e i lazzi di amici e conoscenti; oggi si appresta a inaugurare il quinto punto vendita sparso tra le Prealpi della Lombardia. È l’imprenditoria giovane e giovanissima l’architrave dell’economia reale presente e soprattutto futura, quella racchiusa nei dati presentati ieri a Roma dal Notariato, con oltre 4mila Srl semplificate e a capitale ridotto partite negli ultimi mesi. Un risultato significativo e incoraggiante di per sè, ma ancor più positivo se letto nella distribuzione geografica del fenomeno: non più solo un nord industrioso e un sud alla ricerca del sussidio, ma al contrario una distribuzione geografica molto omogenea in cui la Campania pesa più della Lombardia e la Sicilia, per esempio, più dell’Emilia–Romagna. Sono 2.941 le Srl Semplificate costituite nei primi quattro mesi dalla loro introduzione nell’ordinamento (29 agosto 2012) e 1.221 le Srl a Capitale ridotto costituite in sei mesi (dal 26 giugno 2012). In totalen quindin 4.162 le imprese costituite attraverso i nuovi modelli societari introdotti dal decreto liberalizzazioni e dal decreto sviluppo convertito ad agosto.
Ed è a questo nuovo target di imprenditori giovani e smart che si rivolge il portale internet l’arancia presentato dai notai italiani come punto di incontro «di chi ha voglia di fare impresa con spirito di iniziativa e intuito vero – dice Gabriele Noto, consigliere del Notariato con delega alla comunicazione –. Noi attraverso il sito, nato da una nostra idea e realizzato con la collaborazione dell’Università Luiss Guido Carli, non cerchiamo nuovi Zuckerberg (l’inventore di Facebook, ndr) ma speriamo di aiutare i giovani a uscire dalla spirale negativa e pessimistica che avvolge il paese».
Il sottotitolo del sito «La risorsa online più generosa d’Italia» che cosa sta a significare? «Esattamente quello che dice lo slogan – spiega Noto –: i notai mettono a disposizione gratuitamente le loro competenze per guidare questi giovani esploratori dell’economia reale, con un occhio di riguardo al terreno dove oggi viaggia l’informazione under 30: i social network».
Per tornare alla fotografia della nuova imprenditorialità le città in cui sono state costituite il maggior numero di società, stando ai numeri del Notariato e di Infocamere sono Roma, con 120 Srl a capitale ridotto e 346 Srl semplificate (in totale 466); Napoli, con 51 Srl a capitale ridotto e 202 Srl semplificate (in totale 253). Seguono Milano con 63 Srl a capitale ridotto e 150 Srl semplificate (in totale 213); Salerno con 24 Srl a capitale ridotto e 104 Srl semplificate (in totale 128) e Caserta con 26 Srl a capitale ridotto e 99 Srl semplificate (in totale 125).

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa