Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Le borse sonnecchiano

Inizio della settimana debole per le borse europee, con il Ftse Mib in calo dello 0,23% a 23.801 punti. Negative anche Parigi (-0,14%) e Francoforte (-0,12%), mentre Londra è rimasta sopra la parità (+0,08%). A New York il Dow Jones e il Nasdaq viaggiavano in calo rispettivamente dello 0,30 e dello 0,22%.

Lo spread Btp-Bund è sceso di quattro punti a 133,700.

Il Tesoro ha collocato 6,5 miliardi di euro di Bot a sei mesi con rendimento a -0,417% e rapporto di copertura a 1,39 in attesa delle aste di medio-lungo periodo in programma oggi. Le recenti emissioni di titoli di stato periferici dell’Eurozona hanno riscontrato «un’enorme domanda», evidenziando ulteriormente l’appetito degli investitori per i rendimenti più alti, sottolinea Luca Cazzulani, strategist di Unicredit.

Sul Dax 30, il principale indice tedesco, non vi sono stati particolari ripercussioni sulle case automobiliste dopo la notizia che i gas di scarico dei veicoli diesel dei principali costruttori sono stati testati su cavie umane: in discesa frazionale Bmw (-0,31%), mentre hanno archiviato la seduta in territorio positivo Daimler (+0,11%) e Volkswagen (+0,10%).

A piazza Affari acquisti su Stm (+2,36% a 19,52 euro): Société Générale ha alzato il prezzo obiettivo da 32 a 33 dollari (26,50 euro), confermando la raccomandazione buy. Gli analisti citano i conti forti del quarto trimestre. Leonardo (+1,58% a 11,275 euro) è salita in attesa della pubblicazione odierna del nuovo piano industriale. Gli esperti restano positivi sul titolo: Banca Akros ha ribadito il rating buy e il target price a 14,25 euro. Cnh I. (+0,74%) renderà noti oggi i risultati trimestrali: Jp Morgan ritiene che il focus degli investitori si rivolgerà all’outlook 2018. In lieve rialzo Fca (+0,22%): gli analisti sono convinti che il gruppo azzererà il debito entro il 1° giugno.

Lettera su Mediaset (-0,79% a 3,25 euro), con Barclays che ha migliorato il prezzo obiettivo da 2,7 a 2,9 euro confermando la valutazione underweight: in un report sul settore media europeo gli analisti ribadiscono la loro posizione neutrale sul comparto, citando la mancanza di fiducia. Giù il comparto delle utility: A2A -1,40%, Terna -1,26%, Italgas -1,13%, Enel -1,08%, Snam -0,70%.

Nel resto del listino ben comprata Safilo G. (+3,12%): secondo un esperto il titolo ha beneficiato dell’ipotesi relativa al possibile interesse da parte dei private equity.

Nei cambi, l’euro è terminato in calo sotto 1,24 dollari a 1,2352. Il rapporto con lo yen è stato fissato a 134,71 yen.

Per le materie prime, quotazioni petrolifere in flessione di circa un dollaro, con il Brent a 69,25 dollari e il Wti a 65,23. Forti vendite sull’oro, che lasciava sul terreno 13 dollari a 1.340.

Giacomo Berbenni

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Al bivio tra un’iniezione di "italianità", che potrebbe coincidere con l’acquisizione di Mps o...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Cronaca di un addio a lungo annunciato, ma non per questo meno traumatico (-4,96% il titolo in Borsa...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Estrema cautela». È questo allo stato dell’arte l’approccio di Cdp e dei fondi, Blackstone e...

Oggi sulla stampa