Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Le borse credono nei vaccini

Seduta positiva per l’azionario europeo, nonostante la battuta d’arresto nelle campagne di vaccinazione anti-Covid legata alla sospensione del vaccino di Astrazeneca in molti paesi. A Milano il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,50% a 24.261 punti. Bene nche Londra (+0,80%), Francoforte (+0,66%) e Parigi (+0,32%). A New York, invece, gli indici viaggiavano sotto la parità, con il Dow Jones in calo dello 0,49% e il Nasdaq -0,03% in attesa delle decisioni di politica monetaria della Fed in calendario oggi.

Buone notizie, intanto, sono arrivate sul fronte dei dati macro: l’indice Zew, relativo alle attese economiche in Germania, si è attestato a 76,6 punti in marzo rispetto ai 71,2 del mese scorso, superando le attese del consenso.

Nell’obbligazionario i rendimenti del decennale tedesco hanno chiuso in calo marginale a -0,34% e lo spread Btp-Bund è salito di 2 punti a 96. «I dubbi su AstraZeneca interrompono il lancio del vaccino nella Ue e mantengono le offerte sui titoli di stato», affermano gli strategist dei tassi di Mizuho. L’Agenzia europea del farmaco fornirà maggiori informazioni domani, quindi le vendite sui bond potrebbero riprendere. Quanto ai numeri economici della Germania, Claus Vistesen, capo economista della zona euro presso Pantheon Macroeconomics, ritiene che il dato Zew rifletta una realtà nella quale l’attività si sta rapidamente spostando verso i livelli pre-crisi, anche se «nel breve termine le condizioni rimarranno difficili, in qualche modo in contrasto con un indice della situazione attuale in miglioramento».

A piazza Affari sotto i riflettori il settore bancario, con il focus del mercato sul tema delle aggregazioni: Banco Bpm +3,74%, Bper +2,21%, Mediobanca +1,71%, Unicredit +2,05%, Intesa Sanpaolo +1,28%, B.P. Sondrio +4,04%, Mps +0,85%.

In rialzo Diasorin (+2,67%) e Poste italiane (+2,15%). Fra gli industriali positiva Leonardo (+0,85%) dopo i dettagli dell’Ipo sull’americana Drs. Debole, invece, Atlantia (-0,09%) in attesa di novità sul fronte Aspi.

Tra le mid cap forti guadagni per Reply (+7,91% a 107,10 euro) grazie ai giudizi favorevoli degli analisti dopo i conti 2020: Mediobanca Securities ha alzato il rating a outperform, con il prezzo obiettivo rivisto da 114,50 a 120 euro. In luce anche Openjobmetis (+2,89%) grazie ai risultati di bilancio.

Su Aim Italia ben comprata Notorious P. (+2,56%), che ha siglato un accordo di coproduzione con Amazon Studios.

Nei cambi, l’euro viaggiava poco mosso sul dollaro a 1,1926.

Per le materie prime, quotazioni petrolifere in ribasso, con il Wti che cedeva il 2,4% a 63,8o dollari nella scia dei timori sui vaccini anti-Covid.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ai tempi delle grandi manifestazioni contro la stretta cinese, le file degli studenti di Hong Kong a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’ingresso nel tempio della finanza tradizionale pompa benzina nel motore del Bitcoin. Lo sbarco s...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’Internet super-veloce e la fibra ottica sono un diritto fondamentale, costituzionale, che va ass...

Oggi sulla stampa