Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Le banche non vogliono i crediti p.a.

La cessione dei crediti p.a. alle banche non decolla. Ad oggi risultano ceduti con garanzia dello stato crediti per un ammontare ancora modesto. È questa l’indicazione che arriva da Enrico Zanetti, sottosegretario del ministero dell’economia rispondendo a una interrogazione, in commissione finanze della camera a Francesco Ribaudo, Pd.

Gli intermediari finanziari ad oggi non fanno a gara per accogliere le richieste di cessione dei crediti certificati p.a. Le ragioni, secondo Zanetti, sono da rintracciarsi in alcune criticità, segnalate dall’Associazione delle banche (Abi). In particolare le norme sul Durc che non escludono la possibilità per la pa di verificare e eventualmente bloccare dopo la cessione il credito qualora sia verificata una inadempienza sotto il profilo contributivo. In questo caso dunque la banca si ritroverebbe un credito decurtato e sul punto si sta lavorando a una soluzione in via amministrativa. La seconda criticità riguarda una debolezza della piattaforma elettronica che non consente di tracciare l’eventuale diniego della pa debitrice su un singolo credito portato in cessione con il medesimo atto. Anche in questo caso, dunque, l’intera operazione non potrebbe essere conclusa rendendo necessaria la redazione di un nuovo atto di cessione.

Alluvioni e rinvio termini processuali. Infine nessuna proroga ai termini processuali per Emilia-Romagna e Veneto per le alluvioni di gennaio 2014. I provvedimenti di rinvio dei termini per eventi atmosferici non ricomprendono nel rinvio i termini processuali e non è possibile una estensione in quanto è necessaria una specifica previsione normativa. È questo il chiarimento che ha fornito Zanetti in merito a una interrogazione presentata da Marco Causi, Pd.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Si allarga lo spazio d'azione del welfare aziendale quale strumento diretto all'incremento del benes...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Tutte le assemblee societarie fino al prossimo 31 luglio potranno essere tenute in videoconferenza a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L'Ocse si accanisce contro i professionisti fiscali disonesti. Presentata la strategia su come avvia...

Oggi sulla stampa