Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

L’anno dei record Ferrari «È il marchio più forte»

MILANO — Tre ragioni per festeggiare: i conti, un riconoscimento, un anniversario. Quella di ieri è stata una giornata particolarmente ricca per Ferrari. Il marchio ha chiuso il 2012 a livelli record, con cifre che non si vedevano da ben 66 anni: 7.318 vetture consegnate (+4,5% rispetto al 2011), fatturato di 2,43 miliardi di euro (+8%), incremento del 12,1% del risultato della gestione ordinaria, arrivato a 350 milioni, con un utile netto che sfiora i 244 milioni (+17,8%).
«È motivo di grande orgoglio per tutti noi chiudere un anno con simili risultati — ha commentato dopo il Consiglio di amministrazione il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo — pur in presenza di un contesto non certo favorevole in tanti Paesi europei se non addirittura ostile, come nel caso dell’Italia». Se infatti la casa di Maranello ha registrato vendite record in Nord America (+14,6%) e ottimi risultati in Gran Bretagna (+20,4%) Svizzera (+17,4%) e Germania (+8,2%), di segno opposto è stato il risultato italiano con un calo del 46% rispetto al 2011.
Ma Ferrari resta il marchio più forte del mondo. A dirlo non sono soltanto i milioni di appassionati del Cavallino rampante ma Brand Finance nell’annuale classifica redatta da una delle aziende leader nella valutazione dei brand. Superando, secondo la società londinese, colossi come Google, Coca-Cola, PricewaterhouseCoopers e Hermes. E così, se Apple e Samsung sono stati riconosciuti come i marchi con il maggior valore al mondo (rispettivamente 87 e 58 miliardi di dollari), il Cavallino rampante ha superato i diretti concorrenti come Bmw, Volkswagen e Mercedes strappando loro il titolo di marchio «più forte e riconoscibile». «Un caso emblematico» ha sottolineato la società indipendente Brand Finance, soprattutto a causa delle dimensioni inferiori rispetto alle altre società osservate.
E pensare che il 18 febbraio di 115 anni fa nasceva a Modena l’uomo che diede vita al mito del Cavallino: Enzo Ferrari. «È sempre un piacere essere in vetta ad una classifica e lo è ancora di più quando la concorrenza è rappresentata dalle aziende più note al mondo» ha dichiarato Montezemolo.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa