Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

L’anima di Intesa

Intesa Sanpaolo ha indicato una rotta. È stata la prima banca in Italia a occuparsi di sociale e cultura e a dare un senso alla finanza di impatto. Ora è pronta a tracciare un primo bilancio e a raccontare come proseguirà l’impegno di Ca’ de Sass in veste di «motore per lo sviluppo sostenibile e inclusivo». Un ruolo che il presidente Gian Maria Gros-Pietro e l’amministratore delegato Carlo Messina spiegheranno giovedì aprendo i lavori della giornata organizzata da Intesa Sanpaolo per parlare di sociale, cultura, giovani, ambiente e innovazione. La formula è quella delle tavole rotonde, versione talk con la regia di Bruno Vespa, dedicate ai temi dell’agenda. Dopo l’intervento di Messina, sul palco del Centro Congressi della Fondazione Cariplo salirà il presidente di BlackRock, Rob Kapito, keynote speaker dell’incontro. A seguire, il dialogo su disuguaglianze e coesione sociale tra Letizia Moratti, cofondatrice della Fondazione San Patrignano, monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita e Paolo Petralia, direttore generale dell’Istituto Gaslini e presidente dell’Associazione ospedali pediatrici italiani. Il giudice della Corte Costituzionale ed ex premier Giuliano Amato discuterà invece di inclusione e finanza d’impatto con la ex presidente del Tribunale di Milano Livia Pomodoro, oggi presidente dell’Impact advisory board di Intesa, e con il filosofo Salvatore Veca. Due imprenditori, la presidente di Terna e amministratore delegato di Novamont, Catia Bastioli, e il presidente di Maire Tecnimont, Fabrizio Di Amato, spiegheranno cos’è l’economia circolare. L’agenda prosegue con i panel sui giovani, con i manager Francesco Colella del gruppo Capri, Cristina de’ Stefani di Morellato e il professore di demografia della Cattolica di Milano Alessandro Rosina. Si parla di arte con il direttore del Museo di Capodimonte, Sylvain Bellenger, e il direttore artistico e sovrintendente del Teatro La Fenice, Fortunato Ortombina, e l’editrice de La nave di Teseo Elisabetta Sgarbi. A chiudere il programma sarà Paola Pisano, ministro per l’Innovazione e la digitalizzazione, a cui seguiranno le conclusioni dell’amministratore delegato di Intesa, Messina, e del presidente emerito, Giovanni Bazoli.

Welfare aziendale, conviene?

Tempo di bilanci anche per il welfare aziendale. Negli anni, più esattamente dalla legge di Bilancio 2016, i benefit ai dipendenti, spesso sostitutivi di veri e propri contratti integrativi, hanno finito per essere una risorsa del sistema imprenditoriale in tempi nei quali di politica dei redditi e stipendi bassi e nuovi contratti pochi hanno voglia di parlare. Tutti i grandi gruppi l’hanno sperimentato. A tre anni dall’introduzione di sgravi fiscali determinanti per le aziende, Nomisma e Cgil sono andati a sentire cosa ne pensano i lavoratori con un’indagine che ha coinvolto 70 aziende e oltre duemila dipendenti. Appuntamento giovedì a Milano alle Stelline tra gli altri con il segretario generale della Camera del lavoro, Massimo Bonini e il presidente di Nomisma, Piero Gnudi.

Brevetti, se ci pensa Patuanelli

Si parla di industria e nuove strategie anche oggi alla Camera di commercio con il ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli e Carlo Sangalli presidente di Unioncamere e Confcommercio. In un workshop, che prevede anche la presentazione del logo «Marchio Storico», si discuterà di misure e incentivi per la valorizzazione di brevetti, marchi e disegni. (Dicono gli ipercritici che se Patuanelli non riorganizza il ministero e non rimetterà mano alle macerie lasciate dal suo predecessore Luigi Di Maio non ci sarà più niente da brevettare perché finiranno gli eventuali titolari dei brevetti. Ma esagerano).

Leader e talenti

Con l’anno nuovo riparte il ciclo di incontri Leader for Talent organizzato dalla Luiss Business School. Ad aprire il 2020 mercoledì a Villa Blanc sarà Paolo Scaroni, presidente del Milan e vice presidente di Rotschild in Italia, che condividerà la propria esperienza identificando le caratteristiche del manager del futuro. La settimana successiva, ospite del direttore della Business School, Paolo Boccardelli, sarà Aldo Bisio, amministratore delegato di Vodafone. In lista ci sono poi Bob Kunze-Concewitz di Campari e Giovanni Quaglia di Crt.

Appuntamenti sul futuro

Calendario di ancor più lungo termine per la Leonardo-Finmeccanica di Alessandro Profumo. Sotto il claim «Il futuro è uno spazio vitale», Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, l’ente che edita la rinnovata versione del magazine fondato da Leonardo Sinisgalli, propone cinque appuntamenti al Palladium di Roma Tre, grandi temi per le nuove generazioni. Comincia lunedì prossimo Roberto Cingolani, lo scienziato anima dell’Iit di Genova, oggi chief technology officer della stessa Leonardo, con una conferenza sul rapporto tra intelligenza artificiale e umana. A seguire Eleonora Ammannito dell’Agenzia spaziale, il 24 febbraio propone «Andare su Marte: come, quando e perché», mentre Fabiola Giannotti del Cern parlerà del bosone di Higgs il 23 marzo, seguita il 27 aprile da Valeria Termini sugli sviluppi della decarbonizzazione. Chiude la virologa Ilaria Capua il 25 maggio sulla «salute circolare».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un lungo colloquio, durato poco meno di due ore, ma che alla fine non avrebbe portato a nessun risul...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Unicredit torna all’utile nel secondo trimestre 2020, anche se per soli 457 milioni, il 77% meno d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Cala l’utile di BancoBpm in un secocondo trimestre complesso per il settore bancario, complice gli...

Oggi sulla stampa