Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

L’allarme di Visco: «Il 55% del risparmio italiano in strumenti molto rischiosi»

Se fino a 30 anni fa gli italiani investivano prevalentemente nei solidi buoni del tesoro o postali, ora il 55% dei circa 4.000 miliardi risparmiati dalle famiglie poggia su «strumenti molto rischiosi, azioni, fondi, derivati, riserve assicurative», dice il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco. In un convegno sulla tutela del risparmio organizzato a Milano dalla scuola superiore della magistratura, Visco evidenzia come i dati 2015 dicono che il 28% dei risparmi sono in depositi bancari, il 10% in obbligazioni (compresi i titoli subordinati) mentre in contanti restano il 4%.

Il risparmio va tutelato con strumenti amministrativi propri di Bankitalia, con quelli in possesso della magistratura ma anche educando i cittadini: «Se ti danno il 3% di rendimento va bene ma se ti danno il 10 devi sapere che stai correndo un rischio». Per il Governatore, «la crisi che viviamo è molto più grave di quella degli anni 30», ma le banche italiane, tranne Mps («si è trovata in una sequenza perversa») e le banche Marche, Etruria, Ferrara e Chieti, hanno resistito «con grande capacità». C’è bisogno di correttivi penali per il procuratore di Milano Francesco Greco secondo il quale la «giustizia non è stata in grado di assicurare ai risparmiatori una tutela piena ed efficace» e, dopo la perdita nel 1981 della veste di enti incaricati di pubblico servizio, è «necessaria una maggiore responsabilizzazione giuridica delle banche».

Giuseppe Guastella

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«È cruciale evitare di ritirare le politiche di sostegno prematuramente, sia sul fronte monetario ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo aver fatto un po’ melina nella propria metà campo, il patron del gruppo Acs, nonché preside...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una forte ripresa dell’economia tra giugno e luglio. È su questo che scommette il governo: uscire...

Oggi sulla stampa