Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

L’Abi sorride più prestiti e sofferenze in calo

Inversione di tendenza nel credito? Il rapporto mensile Abi mostra sofferenze ai minimi da tre anni e prestiti ai massimi da cinque. Non per merito di una congiuntura tornata al galoppo, ma di una tenue ripresa che prosegue, e d’altro verso del lavorio che molti banchieri (pungolati dai vigilanti dalla Bce) fanno da mesi per ripulire i bilanci. A gennaio le sofferenze totali sono scese a 77,8 miliardi, dagli 86,8 miliardi di dicembre 2016. Il dato «beneficia di cessioni realizzate e svalutazioni effettuate a fine anno». Ma il vice dg Abi Gianfranco Torriero aggiunge: «si inizia a vedere il rallentamento dei nuovi crediti in sofferenza». Quanto al credito buono a famiglie e imprese, fa +1,8% a febbraio, da +1,5% in gennaio e al meglio dal 2012, al traino dell’export e di qualche pratica rimandata da fine 2016.
Ma è presto per cantare vittoria: le grane “di sistema” Mps, Vicenza, Veneto Banca sono nel frigo. In più, come titola Credit Suisse nel report sul tema, «la pulizia non è completata».

Andrea Greco

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa