Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

L’Abi compra a Bruxelles. E lancia «Casa Italia» per il settore finanziario

Una sede a Bruxelles per contare di più in Europa e un’altra a Milano per accelerare sull’innovazione. L’Associazione bancaria italiana (Abi) presieduta da Antonio Patuelli sposta il baricentro da Roma verso Nord e chiude gli uffici in affitto per riaprirli di proprietà. A Bruxelles sta completando l’acquisto in Avenue de la Joyeuse Entrée, vicino alla Commissione Ue, nel palazzo dove già ha sede Confindustria. L’Abi lascerà l’immobile in affitto in Avenue Marnix per costruire «una Casa Italia del settore finanziario», dice il direttore generale Giovanni Sabatini, che pesi sulle decisioni comunitarie insieme con l’Ania e la Febaf che saranno qui ospitate, e le banche che potranno aprirvi sedi di rappresentanza. Obiettivo: lavorare con l’Ue per il sistema Paese. «Il rapporto con l’Europa è fondamentale — dice Sabatini —. È anche l’aumento delle nostre relazioni che ha portato ai risultati del pacchetto bancario», l’intervento espansivo dopo Basilea 3 per aumentare la capacità di prestito delle banche, con misure come i minori assorbimenti patrimoniali per la cessione dei quinto o per finanziamenti alle Pmi che investono.

A Milano, l’Abi ha invece acquistato un immobile in via Locatelli, vicino alla stazione Centrale, per ospitare gli uffici ora in affitto in Via Olona. In testa il nuovo Ufficio Innovazione. Sono operativi dal primo luglio, a Bruxelles si prevede il trasloco in gennaio. «È una parte del piano industriale 2018-2021 — dice Sabatini —. La logica è una maggiore vicinanza ai nostri associati e ai centri decisionali europei. Puntiamo a essere a Bruxelles l’associazione che ha la presenza più organizzata». Naturalmente c’è anche l’investimento prudente della liquidità. Ma il cambio di pelle è chiaro. «Milano è una sede più efficiente per le relazioni, rafforzeremo il presidio», dice Sabatini. E l’Abi nacque proprio a Milano. Perciò terrà qui, venerdì, la cerimonia per i suoi 100 anni, a Palazzo Mezzanotte. Prevista la presenza di Sergio Mattarella, presidente della Repubblica.

Alessandra Puato

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

MILANO — Prima dell’apertura di Piazza Affari, stamattina, nel pieno del marasma scatenato dall...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

In fase di controllo le Entrate solitamente contestano la sanzione per crediti inesistenti, nella mi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il dato di fatto è sotto gli occhi di tutti: se fino a pochi giorni fa l’epidemia di coronavirus ...

Oggi sulla stampa