Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La tripletta Fed: ai mercati 200 miliardi di liquidità

Non succedeva dal 2008, l’anno della crisi finanziaria e del crac di Lehman Brothers, ma questa settimana è accaduto ben tre volte. La Federal Reserve — la banca centrale Usa — da martedì a giovedì ha iniettato sui mercati un’enorme massa di liquidità: oltre 200 miliardi di dollari. La prima mossa, di 53 miliardi, è stata decisa martedì per riequilibrare il mercato dei «repo» — pronti contro termine — a fronte di un’impennata dei tassi di interesse. La seconda iniezione, mercoledì, è stata di 73,5 miliardi, e la terza, ieri, di altri 75 miliardi a fronte di una domanda sul mercato di 84 miliardi. Le operazioni dimostrano la determinazione della Fed nell’intervenire per stabilizzare i valori sul mercato monetario, dove i tassi del «repo market» sono finalmente tornati a livelli normali, dopo il balzo — decisamente anomalo — del 10% registrato martedì, fuori dalla relativa banda di oscillazione. Con gli interventi il tasso sui pronti contro termine a un giorno (overnight) si è almeno per ora «ricomposto», tornando intorno al 2%. Intanto il presidente Usa Donald Trump, nonostante le critiche alla Fed e alla sua politica prudente sui tassi di riferimento (ridotti l’altro ieri di un quarto di punto: troppo poco per la Casa Bianca), ha detto in un’intervista a Fox News che il posto del numero uno della banca centrale Jerome Powell è «sicuro».

Giovanni Stringa

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Entra nel vivo la gara per la conquista di Cedacri, società specializzata nel software per le banch...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il Monte dei Paschi di Siena ha avviato ieri un collocamento rapido di azioni, pari al 2,1% del capi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il giorno dopo il lancio dell’Opa da parte di Crédit Agricole Italia, il Creval valuta le possibi...

Oggi sulla stampa