Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La tassa sulla casa cambia ancora nome arriva la Iuc, prima abitazione esentata

CAMBIA nuovamente nome, a sorpresa, la tassa sulla casa e arrivano le detrazioni, a discrezione dei Comuni, con un tetto di 200 euro più 50 euro a figlio. La tassa si chiamerà Iuc, imposta comunale unica sugli immobili e non più Trise. L’emendamento alla legge di Stabilità, su cui il governo porrà la fiducia, è stato presentato ieri sera dai relatori Santini (Pd) e D’Alì (Ncd) e lascia in vita le due componenti del testo originale: la Tari-rifiuti e la Tasi (sui servizi indivisibili). Per la Tasi per le prime case si continuerà a pagare dall’1 al 2,5 per mille, ma qui entreranno in ballo le detrazioni che annulleranno la tassa, secondo le stime dei relatori e del governo, per la stessa platea esentata dall’Imu nel 2012. Un piccolo sconto arriva anche per l’Imu seconda casa, che resta in vita: la somma tra Tasi e Imu avrà un tetto del 10,6 per mille non più dell’11,6 per mille. I Comuni avranno a disposizione 500 milioni in più, vincolati all’introduzionedelle detrazioni. «Ci sarà un effetto analogo del 2012, quando la detrazione base era di 200 euro e si scontavano 50 euro a figlio», ha spiegato Santini (Pd). Arriva anche una mini- sanatoria per la «rottamazione» vecchie cartelle esattoriali di Equitalia: dovrà essere pagato l’importo originario al 100%, l’intero ammontare delle sanzioni, ma non gli interessi di mora.
Viene inoltre concentrato sui redditi più bassi il taglio del cuneo fiscale ma per i 15 mila euro lordi non si arriverà a più di 19 euro netti al mese. Anche l’affondo sulle pensioni che avrebbe dovuto garantire la piena indicizzazione, non passa. Si chiude in velocità, con la fiducia di oggi. Gli occhi sono rivolti così alla Camera dove il testo, dopo il congresso del Pd, potrà essere oggetto di un esame più ampio. Mentre salta ancora il cdm per lo stop alla seconda rata Imu.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa