Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La Sabatini-bis prende le misure

La dimensione d’impresa viene rilevata con riferimento alla data di presentazione della domanda della Sabatini-bis. Con la redazione da parte dell’impresa della dichiarazione riguardante i requisiti sui parametri per la definizione della dimensione d’impresa che recepisce la raccomandazione della commissione europea 2003/361/Ce del 6 maggio 2003 e il dm 18 aprile 2005 (allegato 1). Nessuno è tenuto pertanto a chiedere da quanti anni fosse in possesso delle caratteristiche proprie di una Pmi quando la domanda di agevolazione viene presentata in riferimento all’ultimo esercizio contabile chiuso e approvato. Qualora invece nel caso eccezionale in cui un’impresa, all’atto di presentare una domanda di agevolazione, non presenti le caratteristiche proprie di una Pmi, deve dimostrare che le possedeva con riferimento all’anno precedente a quello cui si riferisce l’ultimo esercizio contabile chiuso e approvato. Tanto basta a dimostrare il rispetto del criterio dei due anni di transizione. Questa interpretazione è perfettamente compatibile sia con il testo comunitario, sia con il testo del decreto. Questo è quanto si legge nella nuova faq 4.1 dell’11 giugno 2014 sulla sabatini bis relativa ai parametri dimensionali delle Pmi redatta dalla direzione agli incentivi alle imprese, divisione VI del Mise. Se un’impresa, alla data di chiusura dei conti, constata di aver superato, nell’uno o nell’altro senso e su base annua, le soglie degli effettivi o le soglie finanziarie essa perde o acquisisce la qualifica di media, piccola o microimpresa solo se questo superamento avviene per due esercizi consecutivi. I tecnici del Mise infine con la faq n. 4.3 stabiliscono che per le start up per le quali alla data di sottoscrizione della domanda di agevolazione non è stato approvato il primo bilancio ovvero, nel caso di imprese esonerate dalla tenuta della contabilità ordinaria e/o dalla redazione del bilancio, non è stata presentata la prima dichiarazione dei redditi, ai fini della determinazione della dimensione di impresa sono considerati esclusivamente il numero degli occupati ed il totale dell’attivo patrimoniale risultanti alla stessa data.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa