Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La privacy ostacola i controlli con l’e-fattura

La privacy mette i bastoni tra le ruote agli accertamenti sulle fatture elettroniche. L’utilizzo dei dati contabili trasmessi al fisco, in formato Xml, da conservare fino a otto anni, resta precluso alla Gdf e alle analisi di rischio condotte congiuntamente da Gdf e Agenzia delle entrate. Questo perché ancora non è stato predisposto il decreto attuativo che di fatto sblocca questi poteri, in quanto, non sono ancora state risolte le obiezioni poste in tema di privacy dal Garante. È in sintesi la risposta fornita, ieri, in commissione finanze della Camera dal sottosegretario all’economia Maria Cecilia Guerra, all’interrogazione di Vita Martinciglio (M5S) sull’utilizzo dell’e-fattura ai fini del contrasto all’evasione. Nella risposta si ricorda che l’extragettito dell’e-fattura oscilla nel 2019 tra 1,7 e 2,1 miliardi di euro. «Il garante della privacy» ricorda il sottosegretario, «si è più volte espresso in maniera critica in merito ad alcuni provvedimenti dell’Agenzia delle entrate» sulle regole di conservazione delle fatture. Inoltre ha ritenuto sproporzionato in merito alla conservazione dei dati dell’e-fattura i dati fattura. Ora sebbene il controllo con le fatture elettroniche è stato ricompreso nei rilevanti obiettivi di interesse pubblico, ad oggi ancora non è stato ultimato il provvedimento per cui sono in corso incontri con il Garante.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La nuova autorità nasce il mese prossimo con l'obiettivo di colpire i traffici illeciti. Leggi ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alle imprese italiane che hanno fatto ricorso alle moratorie previste dall’articolo 56 del decret...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una spinta, sia pure indiretta, a una più complessiva riforma della riscossione (cui peraltro il G...

Oggi sulla stampa