Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La mossa Creval, aumento da 700 milioni

«La questione degli Npl rimane cruciale: è ritenuta tale dai mercati oltreché dai regolatori. Così abbiamo deciso di affrontarla una volta per tutte». Il direttore generale del Credito Valtellinese, Mauro Selvetti, arriva dritto al punto parlando con gli analisti finanziari al termine del consiglio di amministrazione che ha approvato il piano industriale della banca al 2020, oltreché una pesante trimestrale al 30 settembre. I numeri del terzo quarto dell’anno vedono il Creval chiudere con una perdita di 402,6 milioni di euro e rettifiche su crediti per 386 milioni. L’azione impostata da Selvetti prevede un aumento di capitale da 700 milioni di euro che verrà sottoposto all’assemblea dei soci il 19 dicembre e per il quale è stato siglato con Mediobanca un accordo di pre-underwriting . Il piano prevede la dismissione di 1,6 miliardi di Npl entro otto mesi, la fusione in Creval del Credito Siciliano e l’uscita dal gruppo di 400 dipendenti, con la chiusura di ulteriori 88 filiali. Previste cessioni di asset non strategici con benefici sull’indicatore Cet1 che a fine piano dovrebbe essere all’11,64 per cento. In Borsa, -17,98% a 2,536 euro.

Stefano Righi

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sono sessantasei i fascicoli di polizze infortuni in favore dei dirigenti di cui si sono perse le tr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Questo shock senza precedenti potrebbe causare qualche vittima tra le banche». Un Ignazio Visco i...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Non sarà possibile avere il Recovery Fund in funzione dal primo gennaio 2021 e anche il Bilancio ...

Oggi sulla stampa