Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La fusione Fiat-Chrysler? «Assemblea entro l’estate»

«Non siamo noi a dettare i tempi, sicuramente sarà entro l’estate». Non si sbilancia, ma il presidente della Fiat John Elkann dà un’indicazione di massima sulle tempistiche: l’assemblea straordinaria che dovrà approvare la fusione con Chrysler si terrà entro l’estate. «Il Consiglio ha approvato la fusione – ha aggiunto Elkann – che dovrà essere poi approvata dall’assemblea degli azionisti. Questo sarà l’ultimo passaggio».
Elkann ha parlato a margine della presentazione del Bilancio sociale 2013 della Fondazione Giovanni Agnelli, di cui è vice-presidente: presentazione che si è tenuta in una scuola materna di Torino. Ma Elkann, oltre a parlare della Fondazione, ha risposto alle domande dei giornalisti su altri temi. Ha per esempio espresso apprezzamento per la visita di Sergio Marchionne nello stabilimento Maserati di Grugliasco, dove lunedì l’ad di Fiat ha incontrato i team leader e gli Rsa dei sindacati firmatari. «È stato un incontro importante e positivo – ha detto Elkann – e il fatto che Sergio Marchionne lo abbia deciso dimostra quanto quello che sta succedendo qui e nel mondo in cui Fiat-Chrysler operano sia molto importante, così come è molto importante il rapporto che esiste nelle fabbriche, qualcosa su cui noi abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare».
Poi il presidente della Fiat ha aggiunto: «Noi siamo assolutamente convinti che la cosa più importante sia avere davanti un piano che è stato presentato un mese fa e che è condiviso da tutte le persone che lavorano in un gruppo che dà lavoro a più di 300mila persone. Gli obiettivi che abbiamo sono ambiziosi e si raggiungono con la condivisione da parte di tutti quelli che contribuiranno a raggiungerli».
Ma il tema della giornata era il Bilancio della Fondazione, che ha indirizzato 717.453 euro a iniziative di solidarietà sociale e beneficenza a sostegno di enti nazionali o locali di assistenza, o sotto forma di aiuti diretti a persone in difficoltà, dipendenti o ex dipendenti del gruppo Fiat oppure segnalati da enti di assistenza. «Abbiamo aumentato del 25% l’attività benefica della Fondazione Agnelli, per essere vicini a chi ha bisogno, in un momento difficile come quello attuale», ha detto. Elkann, che è arrivato alla presentazione con uno dei suoi bambini, ha aggiunto: «Quello di oggi è un appuntamento importante per la Fondazione, guidata da Andrea Gavosto da 5 anni, con un impegno crescente per partecipare in modo concreto al mondo dell’istruzione». «Siamo convinti che è dal mondo dell’istruzione che si possono fare cambiamenti reali con tante iniziative diverse», ha detto.
I fronti sui quali è maggiormente impegnata la Fondazione Agnelli sono quelli della ricerca e dei rapporti sul sistema scolastico e universitario, delle attività e delle sperimentazioni con le scuole in Piemonte e in altre regioni e del sostegno a iniziative di formazione d’eccellenza, soprattutto nel sistema di educazione terziario.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cinque nomi nuovi, a partire da Andrea Orcel, cinque conferme (più Pier Carlo Padoan, cooptato da p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Francesco Gaetano Caltagirone segue le orme di Leonardo Del Vecchio e, dopo anni passati ad arrotond...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Zero profitto, zero dividendo: così la Bundesbank ha chiuso il bilancio 2020, un bilancio pandemico...

Oggi sulla stampa