Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La fuga dall’euro-crisi porta in Scandinavia

I mercati finanziari hanno un buon fiuto e spesso sanno vedere dietro le rassicuranti parole dei politici. Lo studio del grafico della Borsa di Atene, ormai prossima ai record negativi del novembre 1992 a 558 punti, dimostra che la fiducia verso il Paese è molto ridotta, anche se forse non del tutto assente: l’indice non è andato incontro a un vero e proprio tracollo nelle ultime settimane, ma ha proseguito sul sentiero di rapido declino evidente ormai dai massimi dell’ottobre 2009 a 2.932 punti.

La stessa assenza di segnali di ripresa che si registra per Atene è evidente anche per Madrid e Milano.

Il madrileno Ibex 35 è infatti sceso ad aprile sotto i minimi di settembre 2011, a 7.505, posizionandosi poi in prossimità di quelli del marzo 2009 a 6.702, supporto che aveva sostenuto tutto il rialzo culminato a gennaio 2010, massimo degli ultimi 4 anni circa. Se dovesse venire a mancare anche il sostegno di area 6.700 il rischio di assistere al ritorno sui record negativi del 2002 a 5.300 punti circa diverrebbe molto elevato.

Solo marginalmente migliore il quadro grafico del Ftse Mib: i prezzi si mantengono infatti sopra i minimi del settembre 2011 a 13.114, che tuttavia nel caso dell’indice domestico sono praticamente allineati con quelli del marzo 2009, a 12.332, record negativo della serie storica. Un deterioramento di sentiment anche moderato rischierebbe di portate quindi i prezzi sotto supporti rilevanti che sarebbe poi difficile riguadagnare.

Rimanere investiti in azioni italiane o spagnole in questa fase delicatissima per la crisi dell’euro può essere quindi rischioso. Volendo diversificare l’investitore ha la possibilità di guardare ai listini di nazioni come la Danimarca o la Svezia, membri dell’Ue, o la Norvegia che sembrano marginalmente immuni alle turbolenze che agitano il Mediterraneo.

L’indice delle blue chip danese viaggia dallo scorso settembre su un sentiero rialzista ben delineato, sostenuto in area 430/35 dalla linea disegnata dai minimi di settembre 2011 e dalla media mobile a 100 giorni. I prezzi sono molto vicini ai massimi del marzo 2011 a 478 punti, quota il cui superamento fornirebbe un ulteriore segnale di forza favorevole al recupero dei record del 2007 a 520 punti circa. Segnali di debolezza preoccupanti verrebbero solo sotto i 430 punti, introduttivi al test in area 403/409 di una serie di gap al rialzo lasciati a inizio anno.

Leggermente più in difficoltà l’indice dei 30 maggiori titoli della Borsa di Stoccolma. L’Omxs30 oscilla infatti da circa un mese a ridosso della media mobile a 100 giorni, attualmente passante in area 1.050. I prezzi sono comunque sopra la trend line disegnata dai minimi di settembre 2011, in transito per i 985 punti. Finché questo sostegno rimarrà intatto le attese favoriranno il ritorno sui massimi del 2011 a 1.182. Sotto 985 rischio invece di proseguimento del ribasso visto dal top di marzo fino in area 900 punti.

Il norvegese Obx, indice azionario che comprende le 25 maggiori società della Borsa di Oslo, viaggia dai minimi del novembre 2008 all’interno di un canale orientato al rialzo i cui limiti inferiore e superiore sono individuabili rispettivamente a 330 e 480 punti circa. Finché la base di questo canale non verrà violata l’uptrend sarà attivo e i prezzi avranno come target area 480. Conferme in favore di nuovi rafforzamenti verrebbero oltre i 410 punti. Sotto 330 potrebbe invece iniziare una correzione estesa di tutto il rialzo degli ultimi 3 anni e mezzo, con obiettivi in area 260 punti circa.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’anno del Covid si porta via, oltre ai tanti morti, 150 miliardi di Pil. Ma oggi si può dire che...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Forte crescita dell’attività di private equity nei primi due mesi dell’anno. Secondo il dodices...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Goldman Sachs ha riavviato il suo trading desk di criptovalute e inizierà a trattare futures su bit...

Oggi sulla stampa