Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La famiglia scopre il leasing: dopo l’auto, ora moto e barche

Dopo le auto, le moto, gli scooter, e anche le imbarcazioni: il futuro della mobilità sembra orientarsi verso il modello del noleggio a lungo termine anche per i privati cittadini, spinto non soltanto dalle necessità economiche di chi non dispone subito delle cifre necessarie all’acquisto di questi beni, ma anche di uno spostamento progressivo, soprattutto nelle nuove generazioni, dal concetto di possesso a quello di utilizzo.
Non è una questione filosofica: i numeri del fenomeno fanno comprendere che si tratta di un mercato molto appetibile per le aziende, come ha intuito Yamaha, che pochi giorni fa ha lanciato in Italia “You Yamaha Motor Rent”, un servizio di noleggio a lungo termine di moto e scooter, che prevede canoni mensili comprensivi di tutto (costi di gestione del mezzo, bollo, assicurazione e manutenzione), per due anni. Il servizio, lanciato in partnership con ALD Automotive, società specializzata nel noleggio a lungo termine e fleet management, è attivo su tutto il territorio nazionale e si inserisce in un filone che sta prendendo sempre più piede anche nel nostro Paese, anche se per il momento si tratta di un comparto di nicchia, soprattutto se confrontato a quello dell’auto, come spiega Gianluca De Candia, direttore generale di Assilea (Associazione Italiana Leasing), che stima un valore medio di 3 milioni di stipulato l’anno (comprensivo di noleggio a lungo termine e leasing), in un mercato gestito limitato di società di leasing, con i primi tre operatori che detengono oltre l’80% del mercato.
Numeri destinati a crescere, secondo gli operatori, che si basano su quanto avvenuto negli anni scorsi per le autovetture: avviato negli anni 90 e rivolto soprattutto alle aziende, il noleggio a lungo termine delle quattro ruote ha registrato negli ultimi 3-4 anni un vero e proprio boom anche nell’offerta ai privati, spinto probabilmente dal successo dei servizi di car sharing nelle città, spiega Pietro Teofilatto, direttore Aniasa (Associazione industria nazionale autonoleggio e servizi automobilistici). «Da quattro anni a questa parte il noleggio di mezzi cresce a doppia cifra e nei primi otto mesi dell’anno è arrivato a rappresentare il 25% delle immatricolazioni», aggiunge il direttore. In Italia l’associazione registra oltre un milione di autoveicoli a noleggio in circolazione.
«Il servizio funziona perché semplifica molto le cose ai clienti e, a differenza del leasing, non è previsto il riscatto alla fine del periodo – spiega Gian Primo Quagliano, presidente del Centro studi di Promotor –. È un’offerta che sta crescendo e funziona perché va incontro alle esigenze delle persone, che stanno lentamente passando dall’dea di possesso di un bene a quella del suo utilizzo». Quest’anno, secondo le stime di Promotor, le autovetture date in noleggio lungo termine in Italia saranno circa 285mila, su un totale di 1,97 milioni di immatricolazioni. un bel risultato, se si pensa che l’anno scorso sono state 254.570 su 1,98 milioni di immatricolazioni e nel 2007 erano 154.965 su 2,49 milioni di auto immatricolate.
«Sono convinto che il servizio avrà successo anche per le due ruote – aggiunge Teofilatto – soprattutto nelle città, dove il tema della mobilità è sempre più importante».
Dello stesso avviso Andrea Dell’Orto, presidente di Ancma (Associazione nazionale ciclo motociclo e accessori): «Il noleggio a lungo termine rappresenta una soluzione che anche noi guardiamo con interesse – afferma –. È un’opportunità in più per diffondere l’utilizzo delle due ruote che, oltre a essere sinonimo di passione, rappresentano anche un modello di mobilità sostenibile, soprattutto per le nostre città. Il contributo in termini di minore inquinamento, alleggerimento del traffico urbano, riduzione dei tempi di viaggio e degli spazi occupati dei veicoli è infatti determinante».

Giovanna Mancini

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Un’esigenza comune percorre l’Europa investita dalla seconda ondata del Covid-19. Mai c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — L’Italia è pronta ad alzare le difese, e si allinea con l’Unione europea, nei confront...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Nel giorno in cui il consiglio di Atlantia ha deliberato il percorso per uscire da Aspi, ...

Oggi sulla stampa