Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La dieta dei banchieri per Sileoni

Il sistema bancario sembra avviarsi verso l’uscita dal tunnel delle sofferenze. A luglio, secondo i dati dell’Abi, gli Npl sono scesi a 173 miliardi, il livello più basso dal luglio del 2014, e hanno ripreso a crescere raccolta e impieghi. Per la Fabi, il sindacato autonomo dei bancari, è un ottimo segnale che da solo però non basta. «Auspichiamo che a questa ripresa si accompagni anche la fine degli scandali e delle vicende di risparmio tradito» ha dichiarato il leader della Fabi, Lando Maria Sileoni (foto) , chiedendo «un intervento del governo per risarcire tutti i risparmiatori». Ma chiede anche che i banchieri adottino «un codice di autoregolamentazione e una carta dei valori che preveda la diminuzione degli stipendi dei manager, l’eliminazione delle pressioni commerciali sulla vendita dei prodotti finanziari alla clientela e un tetto al numero dei mandati per i componenti dei cda». Essendo le banche società di diritto privato, l’autoregolamentazione secondo la Fabi è la sola via percorribile per dare una svolta al settore bancario.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Non sapevo che Caltagirone stesse comprando azioni Mediobanca. Ci conosciamo e stimiamo da tanto t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Primo scatto in avanti del Recovery Plan italiano da 209 miliardi. Il gruppo di lavoro "incardinato"...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Cina ha superato per la prima volta gli investimenti in ricerca degli Stati Uniti. Pechino è vic...

Oggi sulla stampa