Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La Consob richiama le quotate: ecco come dar conto della pandemia

Nuovi bilanci a prova di Covid. E non solo. Con due “richiami di attenzione” pubblicati sul sito delal Consob, l’authority ricorda alle società come dar conto della situazioni createsi a seguito della Pandemia per i quanto riguarda i loro conti annuali, le dichiarazioni non finanziarie, le assemblee relative ad aumenti di capitale, i prospetti (su cui è arrivata una semplificazione dalla Ue, si veda Il Sole 24 Ore di ieri), le informazioni relative al regolamento Market abuse. Ma indicazioni vengono fornite anche relativamente agli adempimenti dei gestori di portali on-line.

Gli emittenti vengono invitati a prestare particolare attenzione ai possibili impatti sugli obiettivi e sui rischi d’impresa derivanti dalla pandemia, all’utilizzo delle misure di sostegno all’economia e dalla loro eventuale interruzione. Inoltre vengono invitati ad assicurare che le valutazioni di bilancio basate sui piani aziendali risultino coerenti tra loro. Andrà poi utilizzata la relazione sulla gestione per descrivere l’evoluzione del modello di business in risposta alla pandemia e le azioni che le imprese hanno adottato e intendono adottare per affrontare l’incertezza a breve e medio termine sorta a seguito del COVID-19. Per quanto riguarda le banche un’attenzione particolare (richiamando anche i documenti di Bankitalia) viene riservata alle modalità di evidenziazione delle perdite su crediti.

Per quanto riguarda le Dnf (dichiarazioni non finanziarie), dovranno indicare non solo l’impatto, ma anche le misure per mitigare gli effetti della pandemia sulle tematiche non finanziarie. Uno spazio particolare è riservato all’impatto sul personale, con la necessità di evidenziare i profili riguardanti la salute, la sicurezza sul lavoro e il remote working, nonché alle politiche adottate in materia verso i propri dipendenti e collaboratori. Oltretutto l’emergenza Covid crea interconnessioni tra informazioni finanziarie e non finanziarie, che dovranno essere spiegate nelle Dnf. E delle conseguenze della pandemia devono essere informati gli investitori nella elaborazione dei prospetti.

Per quanto riguarda gli obblighi dei gestori di portali on line questi oltre a dover informare i clienti di possibili variazioni delle condizioni relative agli investimenti in relazione alla pandemia.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Non sapevo che Caltagirone stesse comprando azioni Mediobanca. Ci conosciamo e stimiamo da tanto t...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Primo scatto in avanti del Recovery Plan italiano da 209 miliardi. Il gruppo di lavoro "incardinato"...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Cina ha superato per la prima volta gli investimenti in ricerca degli Stati Uniti. Pechino è vic...

Oggi sulla stampa