Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La Brexit dei derivati, Merkel vuole il clearing a Francoforte

«Faremo di tutto per sostenere l’Assia nel rendere la Germania un luogo attraente come piazza finanziaria»: lo ha detto la cancelliera Angela Merkel, martedì sera ad un evento alla Borsa tedesca a Francoforte. Merkel avrebbe in mente un obiettivo concreto: trasferire in Germania da Londra, in seguito alla Brexit, l’importante business delle operazioni di clearing (cioè le camere di compensazione) sui derivati denominati in euro. Le ragioni politiche per questo trasloco nella capitale finanziaria tedesca, già sede della Bce, per Merkel sono «plausibili» e lei stessa si è detta pronta a spiegarle «a chiunque». Ogni giorno a Londra vengono sistemate partite in derivati pari a mille miliardi di euro: una montagna di denaro che ormai, sostengono i politici tedeschi, non è più saggio tenere fuori dai confini dell’Unione Europea dato che resterebbe fuori dai controlli delle autorità di Bruxelles (e della Bce) e non sottoposta alla legislazione comunitaria. Una parte rilevante dei contratti derivati è già adesso regolata all’interno nei confini nazionali della Germania: Deutsche Bank ha trasferito nel corso del 2018 da Londra a Francoforte quasi metà delle sue attività di clearing in euro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Al bivio tra un’iniezione di "italianità", che potrebbe coincidere con l’acquisizione di Mps o...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Cronaca di un addio a lungo annunciato, ma non per questo meno traumatico (-4,96% il titolo in Borsa...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Estrema cautela». È questo allo stato dell’arte l’approccio di Cdp e dei fondi, Blackstone e...

Oggi sulla stampa