Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La borsa torna a sperare

Partenza euforica per le borse europee, con gli investitori tornati ottimisti sulle prospettive di ripresa dell’economia dopo il blocco legato al coronavirus. A guidare i rialzi è stata Francoforte (+2,87%), grazie anche al balzo di Lufthansa (articolo a pagina 25). Il dato Ifo sulla fiducia delle imprese tedesche si è attestato in maggio a 79,5 punti, in avanzamento rispetto ai 74,3 del mese scorso e al di sopra del consenso degli economisti. Positive Parigi (+2,15%) e Milano, dove il Ftse Mib ha guadagnato l’1,61% a 17.595 punti. Londra e Wall Street erano chiuse per festività.

Lo spread Btp-Bund è sceso di 2 punti rispetto a venerdì scorso, posizionandosi a 207. Domani la Commissione europea presenterà la proposta sul Recovery Fund. «Sarà importante vedere se riuscirà a trovare un compromesso che vada bene a tutti i paesi dell’Unione», spiegano da Mps Capital Services.

A piazza Affari ben comprati i titoli industriali, a cominciare da Leonardo (+5,94%), seguito da Cnh I. (+5,50%), Fiat Chrysler (+3,49%), Prysmian (+2,37%), Ferrari (+1,77%), Stm (+1,37%) e Pirelli (+1,31%). Su di giri anche Buzzi Unicem (+2,95%). In evidenza le utility A2A (+3,66%), Hera (+3,60%), Terna (+2,95%), Snam (+2,54%), Italgas (+1,76%) ed Enel (+1,56%).

In territorio positivo il settore bancario: Banco Bpm +1%, Intesa Sanpaolo +0,90%, Unicredit +0,62%, Ubi +0,49%, Mediobanca +0,35%, Bper +0,27%. Su Nexi (+2,15% a 15,67 euro) Equita sim ha ribadito la raccomandazione hold e il prezzo obiettivo a 13,50 euro. Atlantia (+1,33% a 14,13 euro) è tornata sotto i riflettori del mercato per l’incertezza legata al tema della concessione autostradale: Banca Imi ha confermato il rating hold e il target price a 23,60 euro.

Tra le mid cap in gran spolvero Autogrill (+12,24%), Ascopiave (+7,35%) e Technogym (+7,05%). Vivace Banca Ifis (+5,48%) dopo che il presidente Sebastien Egon von Furstenberg ha trasferito al figlio Ernesto Furstenberg Fassio il 51% del capitale e dei diritti di voto. In progresso Ovs (+4,80%) grazie alle indiscrezioni secondo cui la società è vicina a finalizzare un prestito da 100 milioni da un pool di banche con la garanzia di Sace. Lettera, invece, su Enav (-3,32%), MutuiOnline (-3,24%) e Sogefi (-1,83%). Su Aim ben intonata Officina Stellare (+2,99%), che ha siglato l’Innovation project agreement finalizzato alla realizzazione di un sistema ottico per comunicazione laser.

Nei cambi, l’euro è terminato a 1,0895 dollari dopo essere sceso ai minimi da una settimana a 1,0869 e avere superato nel pomeriggio quota 1,09.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Saranno anche «perdite solo sulla carta», come si è affrettato a sottolineare il vi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — Esistono 109.853 domande di cassa integrazione Covid giacenti: non sono state ancora a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Una possibile svolta sul caso Autostrade potrebbe essere maturata al Consiglio dei minist...

Oggi sulla stampa