Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

La borsa torna ottimista

Giornata di forti rialzi per l’azionario europeo, grazie anche al trend positivo di Wall Street. A sostenere ulteriormente il sentiment è stato il pil dell’Eurozona, che secondo la prima lettura preliminare del quarto trimestre 2020 si è contratto dello 0,7% su base trimestrale, battendo il consenso degli economisti. Su base annua il dato è in flessione del 5,1%. A Milano il Ftse Mib ha guadagnato l’1,11% tornando sopra 22 mila punti a 22.066. Bene anche Parigi (+1,86%), Francoforte (+1,56%) e Londra (+0,78%). A New York il Dow Jones e il Nasdaq avanzavano rispettivamente dell’1,95 e dell’1,67%.

I rendimenti dei titoli di stato dell’Eurozona sono saliti dopo i dati sul pil. Il tasso di finanziamento del decennale tedesco si è portato a -0,47% e lo spread Btp-Bund ha chiuso poco mosso a 114. «Ulteriori cali dei tassi italiani richiedono maggiore chiarezza politica», affermano gli strategist obbligazionari di Citi. «Un ulteriore inasprimento forse necessita di un accordo sull’agenda di governo e di un nuovo primo ministro: cosa che sembra improbabile arrivi oggi».

A piazza Affari sotto i riflettori i titoli industriali. Ha brillato Cnh I. (+5,32% a 11,27 euro), promossa da Equita sim a buy, con il prezzo in crescita del 33% a 14 euro. Segue Stellantis (+3,05%), su cui Goldman Sachs ha avviato la copertura con raccomandazione di acquisto e un target price a 18 euro, ben oltre l’attuale prezzo di borsa (12,99 euro). Bene anche Pirelli (+2,17%), Leonardo (+1,71%) e Buzzi Unicem (+1,05%). Denaro anche sul comparto oil, spinto dal rialzo del prezzo del petrolio: Tenaris +4,14%, Saipem +3,68%, Eni +1,35%.

Bene il settore bancario: Intesa Sanpaolo +2,69%, Banco Bpm +1,98%, Mediobanca +2,02%, Unicredit +0,99%, Bper +0,72%, Mps +1,72%, B.P.Sondrio +0,86%.

Su Aim Italia in gran spolvero Vantea Smart, che è salita del 20,91% a 3,53 euro: a spingere gli acquisti è stata Integrae sim, che ha avviato la copertura con rating buy e obiettivo a 7,55 euro. Positiva anche Euro Cosmetic (+5,36%) dopo che l’azienda ha acquistato uno stabile adiacente allo stabilimento di Trenzano (Brescia) che ospiterà le linee di confezionamento dedicate alle produzioni di nicchia della cosmetica di alta gamma e che prenderà il nome di Atelier Cosmetico.

Nei cambi, scivolone dell’euro dopo i dati sul pil dell’Eurozona. La moneta unica è bruscamente calata a 1,2035 dollari, tornando ai valori più bassi da inizio dicembre. In seguito la quotazione è leggermente risalita a 1,2044.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa