Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Per la Bank of England primo sciopero da 50 anni

È la prima volta che accade in 50 anni. I lavoratori della Bank of England, come i minatori ai tempi della Thatcher, incrociano le braccia. Sciopereranno quattro giorni, dal 31 luglio al 3 agosto, per chiedere aumenti salariali. Lo sciopero è stato votato dal 95% dei dipendenti della Boe che si occupano di facilities: sicurezza, servizi amministrativi, manutenzione. Un’azione inusuale per i corridoi ovattati della banca d’Inghilterra, «the Old Lady of Threadneedle Street». la «Vecchia signora» , vetusta istituzione britannica fondata tre secoli fa. Tanto che i sindacati hanno richiesto un intervento del governatore centrale in persona, Mark Carney, per tentare di risolvere la questione con il management e scongiurare l’astensione dal lavoro. La protesta riguarda il fatto che per il secondo anno consecutivo è stato offerto ai lavoratori un aumento dei salari dell’1% che è inferiore all’aumento dell’inflazione del 2,9%. Lo sciopero potrebbe essere l’inizio di una lunga agitazione, proprio come i minatori, nel caso in cui non venga trovata una soluzione. La BoE, seconda al mondo solo dopo la Fed, nei suoi forzieri custodisce qualcosa come 400mila lingotti d’oro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa