Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Iva, consultabili i registri precompilati

I contribuenti Iva residenti in Italia possono già consultare, ed eventualmente modificare, i registri contabili precompilati dall’agenzia delle entrate, con riguardo alle operazioni effettuate dal 1° luglio 2021. I documenti sono disponibili da ieri, 13 settembre, nell’apposita sezione del sito dell’agenzia. Dal prossimo 6 novembre, coloro che convalideranno i registri proposti, anche con integrazioni, potranno accedere alla «lipe» precompilata, ossia la comunicazione delle liquidazioni periodiche. Dal 2023, infine, i soggetti che avranno convalidato per l’interno anno 2022 i registri elaborati dall’agenzia, otterranno anche la bozza dichiarazione annuale precompilata. La convalida dei registri precompilati comporta l’esonero dalla tenuta dei registri delle fatture emesse e degli acquisti, previsti dagli articoli 23 e 25 della legge Iva. Diventano così operative le disposizioni del provvedimento dell’8 luglio 2021 (si veda ItaliaOggi del giorno successivo), con il quale l’agenzia ha avviato l’esecuzione dell’art. 4 del dlgs 127/2015 sul programma di assistenza sperimentale online dei soggetti passivi residenti e stabiliti in Italia.

Soggetti interessati. In questa prima fase, sottolinea un comunicato diffuso ieri dall’agenzia, l’operazione coinvolge un numero significativo di contribuenti Iva (oltre 2 milioni), ma non l’intera platea dei soggetti passivi dell’imposta. In base al citato provvedimento, infatti, per il 2021-2022 sono interessanti solo i contribuenti trimestrali per opzione, a eccezione delle seguenti categorie: soggetti che si avvalgono di regimi speciali Iva, oppure che applicano l’imposta separatamente per le diverse attività esercitate, oppure aderiscono alla liquidazione dell’Iva di gruppo, oppure partecipano a un Gruppo Iva (soggetto passivo è il Gruppo, che difficilmente potrà essere un trimestrale su opzione), oppure assoggettati nell’anno di riferimento a fallimento o liquidazione coatta amministrativa; soggetti di cui all’art. 17-ter, commi 1 e 1-bis, dpr 633/72, tenuti al pagamento dell’imposta con split payment; commercianti al minuto che si avvalgono della ventilazione dei corrispettivi, nonché operatori che trasmettono i corrispettivi per le cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori, e per le cessioni di beni o prestazioni di servizi tramite distributori automatici; soggetti che erogano prestazioni sanitarie. A decorrere dalle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2022, le bozze saranno predisposte anche nei confronti dei soggetti trimestrali che si avvalgono del regime Iva di cassa. I contribuenti che, pur non rientrando in alcuna delle categorie esclusi, dovessero riscontrare di non risultare tra i destinatari dei documenti precompilati, potranno segnalare questa circostanza all’agenzia

Le informazioni disponibili. I registri Iva precompilati sono in costante aggiornamento con i dati acquisiti dalle fatture elettroniche (è quindi fondamentale compilare le fatture stesse secondo le indicazioni fornite nella guida dell’agenzia) e dal c.d. esterometro, cui si aggiungono i dati dei corrispettivi acquisiti telematicamente e gli ulteriori dati fiscali presenti nel sistema dell’anagrafe tributaria. Il contribuente può prendere visione delle bozze, modificarle o integrarle, «a partire dal primo giorno del mese in lavorazione e fino al mese successivo al trimestre di riferimento» . Le informazioni già consultabili nel portale dedicato riguardano: il profilo Iva dell’interessato, nel quale è acquisita anche la percentuale soggettiva di detraibilità , ossia il prorata (informazione che, di regola, non dovrebbe essere soggetta a modifiche perché, in corso d’anno, viene applicato il prorata risultante dalla dichiarazione annuale dell’anno precedente); la sezione registri Iva mensili, contenente, appunto, i dati delle bozze dei registri. Dal 6 novembre sarà attivata la sezione delle «lipe», nel 2023 la procedura si completerà con la bozza della dichiarazione annuale, con possibilità di inviare anche il modello 24.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Generali prepara una task force di consiglieri per rendere più condivisa e indipendente la gestazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Federal Reserve vede un orizzonte sereno, perciò si prepara a ridimensionare gradualmente le mi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il governo è pronto a varare nella riunione di oggi la manovra per sterilizzare il rincaro delle b...

Oggi sulla stampa