Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Italiani quarti al mondo nel factoring

L’Italia è tra i primi tre Paesi in Europa (dopo Francia e Regno Unito, prima della Germania) nel mercato del factoring, l’attività finanziaria che consente alle imprese di cedere i crediti commerciali per gestire in modo efficiente il capitale circolante e neutralizzare gli effetti negativi dei ritardi nei pagamenti. Con un volume d’affari di oltre 240 miliardi di euro nel 2018 (+8,32%), pari al 14% del Pil nazionale, il mercato italiano del factoring è il quarto nel mondo, dove la Cina, che dieci anni fa era decima in classifica, precede in classifica le tre big europee. Lo ha detto il presidente di Assifact, Fausto Galmarini, nella sua relazione all’Assemblea annuale dell’associazione. «Nei primi mesi del 2019 si è vista una forte e ulteriore accelerazione (+19,32% a gennaio, +21,73% a febbraio e +15,83% a marzo)», ha detto Galmarini, sottolineando che il volume d’affari cumulativo si è attestato a 58,58 miliardi di euro nel primo trimestre. «Il mercato italiano ha registrato nell’ultimo decennio un deciso e continuo incremento dei volumi (+7,19% nel 2008-2018), dando un sostegno all’economia», ha detto. Per le operazioni di finanziamento attraverso il factoring la qualità del credito nel 2018 è rimasta alta: l’incidenza delle esposizioni deteriorate sul totale si è ridotta al 5,23% rispetto al 10,4% degli impieghi bancari, mentre le sofferenze rappresentano soltanto il 2,25% contro il 5,6% medio dell’attività bancaria.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Le banche sono di fronte a una scelta obbligata: fare dell'evoluzione tecnologica la chiave per conq...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il concordato con continuità aziendale (articolo 186-bis della legge fallimentare) guadagna spazio ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il credito del professionista incaricato di redigere l'attestazione richiesta dalla legge fallimenta...

Oggi sulla stampa