Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Italgas, nuovi acquisti. Moncler accelera sul digitale

Semestrali con risultati a macchia di leopardo in una prima metà dell’anno 2020 caratterizzata dall’eccezionalità dell’emergenza Covid19.

Italgas ha chiuso il primo semestre con ricavi in aumento del 6,1% a 646,8 milioni. Il margine operativo lordo è salito 6,6% a 462,7 milioni, mentre l’utile netto è sceso del 7,7% a 153,4 milioni. In forte crescita gli investimenti tecnici, su del 16,3% a 369,5 milioni. Italgas sottolinea come le «azioni di efficientamento e di innovazione digitale intraprese negli ultimi anni» hanno consentito di «mitigare» gli impatti della nuova regolazione tariffaria per i servizi di distribuzione fino al 2025, di «assorbire» gli effetti negativi della pandemia e di «garantire» la sicurezza e la continuità del servizio anche durante la quarantena. L’azienda prevede di proseguire con il proprio piano di acquisizioni che «potrebbero essere perfezionate nel corso del 2020» dopo quelle dopo avvenute nel 2019. L’obiettivo, spiega il ceo di Italgas Paolo Gallo è di «rafforzare la presenza territoriale e la crescita del perimetro di attività».

La crisi del Coronavirus ha invece un impatto più marcato sui conti di Moncler che arriva al 30 giugno con ricavi in calo del 29% a 403,3 milioni di euro e con una perdita di 31,6 milioni rispetto a un utile di 70 nel primo semestre del 2019. Di fronte a queste difficoltà «ritengo che la decisione di internalizzare il business online e di creare anche una nuova organizzazione a supporto di una cultura sempre più digitale sia per Moncler strategica e necessaria», ha detto il ceo Remo Ruffini.

Riesce invece a chiudere il trimestre con un utile di 9,1 milioni di euro Piaggio, che nel semestre vede scendere i ricavi del 26,5%, ma riesce a ridurre il debito di 20 milioni. Battute le stime degli analisti. «Il Gruppo Piaggio continua a investire e lo fa per migliorare la qualità e la tecnologia di tutti i prodotti nel mondo. È chiaro che la difficile situazione contingente richiede fermezza. Ma questo è anche un momento di eccezionale effervescenza culturale e scientifica che non potrà che trasformare e, di conseguenza, riorganizzare la mobilità di domani», ha osservato Roberto Colaninno, presidente e ad di Piaggio.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nelle stesse ore in cui i contagi da coronavirus nel Regno Unito, in Spagna e la Francia crescono a ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Superato lo scoglio di referendum ed elezioni regionali il governo prova a stringere sulla riprivati...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

In un contesto incertissimo per quanto riguarda le trattative tra Bruxelles e Londra su un futuro ac...

Oggi sulla stampa