Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ita presenta l’offerta per Alitalia Da domani la vendita dei biglietti

La data per il debutto ufficiale resta fissata al prossimo 15 ottobre. Ma la novità delle ultime ore è che la nuova Alitalia (Ita spa) avvierà da domani la vendita dei biglietti per i suoi voli e ha presentato l’offerta vincolante all’amministrazione straordinaria dell’ex compagnia di bandiera per acquisire gli aerei e le attività di volo cruciali per il via definitivo. In verità, come hanno chiarito ieri gli stessi vertici della newco, il presidente Alfredo Altavilla e l’ad Fabio Lazzerini, la proposta è quella già trasmessa alla terna commissariale (Gabriele Fava, Giuseppe Leogrande e Daniele Santosuosso) lo scorso 16 agosto, nella quale sono inclusi, oltre agli slot, ai contratti e agli asset accessori, quei 52 aerei in leasing (7 Airbus 330, 44 Airbus Family e 1 Embraer), che, secondo il piano industriale, consentiranno al nuovo vettore di servire 45 destinazioni con 61 rotte (che diverranno, rispettivamente, 74 e 89 nel 2025). Il tutto potendo contare, in fase di avvio delle attività, su 2800 dipendenti (di cui 1550 tra piloti e assistenti di volo e 1250 di personale di terra con l’obiettivo di portarli a 5750 nel 2025) per i quali, sempre domani, la newco farà scattare la selezione delle candidature (che potranno essere inviate sul sito https://cving.com/ita-jobs), aperta anche agli oltre 10mila dipendenti della vecchia Alitalia.

Ita ha poi annunciato ieri anche il via alla vendita dei biglietti che partirà domani e che sarà effettuata non solo attraverso i canali fisici (agenzie di viaggio e biglietterie aeroportuali), ma anche sul nuovo sito della società (www.itaspa): una «prima release di servizio», si legge nel comunicato diffuso ieri dalla stessa azienda, destinata però a essere sostituita, dopo il decollo della compagnia, da un sito web totalmente nuovo e basato su tecnologie innovative. Con il sito, Ita renderà inoltre disponibile anche un servizio di assistenza dei clienti che sarà gestito dalla società Covisian, la quale sfrutterà tutti gli strumenti più avanzati, compresa l’intelligenza artificiale per velocizzare soluzioni e tempi di risposta. Ma il customer center non partirà subito e, nell’attesa che entri a regime il nuovo sistema, Ita sarà supportata da personale della vecchia Az.

Quest’ultima ha comunicato ieri lo stop alla commercializzazione dei suoi biglietti: dalla mezzanotte di ieri Alitalia non venderà più titoli per i voli in programma dal 15 ottobre con la possibilità per chi li ha già acquistati di riprogrammare la partenza con un altro volo gestito dalla compagnia entro il 14 ottobre o di ricevere il rimborso integrale. E una doppia alternativa sarà concessa anche ai passeggeri in possesso di biglietti premio MilleMiglia con partenza dal 15 ottobre prenotati su un volo cancellato. Resta, invece, irrisolto il nodo dei titolari dei crediti del programma di fedeltà di Alitalia (si veda scheda in pagina), il cui destino è legato a quello di Alitalia Loyalty che andrà all’asta come richiesto da Bruxelles, mentre Ita ha già pronto un suo programma di fidelizzazione e lancerà a breve la procedura per il fornitore tecnologico.

Insomma, la newco si prepara ad accendere i motori e, in vista della partenza, Lazzerini e Altavilla incontreranno nella mattinata di oggi i sindacati che, nel pomeriggio, sono attesi dai commissari di Alitalia per discutere della proposta d’acquisto targata Ita. La nuova società punta, secondo la linea ribadita ieri dai vertici, «a completare nei tempi più brevi possibili la trattativa» con l’amministrazione straordinaria per acquisire il perimetro aviation. Con l’eventuale intesa vincolante che sarà perfezionata, come precisa la lettera di convocazione dell’incontro odierno, «esaurito il confronto sindacale e comunque non prima del 7 settembre». Un confronto che servirà a definire anche la partita contrattuale: Ita ha già comunicato ad Assaereo di voler aderire al nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto a patto che sia rinnovato entro e non oltre il 20 settembre «con contenuti discontinui rispetto al passato e coerenti con le esigenze del piano industriale».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Generali prepara una task force di consiglieri per rendere più condivisa e indipendente la gestazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La Federal Reserve vede un orizzonte sereno, perciò si prepara a ridimensionare gradualmente le mi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il governo è pronto a varare nella riunione di oggi la manovra per sterilizzare il rincaro delle b...

Oggi sulla stampa